Eh ma non abbiamo alternative…..vero?

Pubblicato: 25/10/2011 da marchettino73 in Generale

Il 21 luglio, giorno della sua festa nazionale, il Belgio ha ben poco da festeggiare. Il Paese è senza un governo da 400 giorni, un record. E l’uomo che il re Alberto II aveva scelto come mediatore nella formazione di un nuovo governo, il socialista di origini abruzzesi Elio Di Rupo, prima ha gettato la spugna l’8 luglio, poi, due settimane dopo, ha annunciato al sovrano di mettersi di nuovo all’opera per riavviare i negozionati tra gli otto partiti che si disputano gli incarichi.
La sua prima bozza di accordo sul programma di governo non è piaciuta ai nazionalisti fiamminghi di N-Va, uno dei due partiti usciti vincitori dalle elezioni di giugno 2010.
Il piano per un risanamento delle finanze pubbliche da 22 miliardi di euro entro il 2015, presentato da Di Rupo per evitare di finire sotto la lente delle agenzie di rating, è solo uno dei nodi su cui valloni e fiamminghi non riescono a mettersi d’accordo.
I conti in salute: fondi razionati e amministratori oculati

Tuttavia, nonostante le agenzie di rating alle calcagna e le preoccupazioni dell’Unione europea per la stabilità politica del Paese, la macchina statale belga continua a lavorare senza grandi problemi. Anzi, lo stallo della politica sembra avere favorito il funzionamento dell’amministrazione tout court. Il Paese ha gestito con rigore il semestre di presidenza dell’Unione europea, ha partecipato all’intervento militare in Libia e soprattutto ha visto crescere, anche se di poco, la sua economia, con il Pil che è salito del 2,4%.
LE DODICESIME SALVA DEBITO. «Il Paese va avanti, non può mica fermarsi», ha spiegato a Lettera43.it Marc Uyttendaele, professore di Diritto costituzionale alla Libre Université di Bruxelles. «Il governo provvisorio di Yves Leterme si occupa dei soli affari correnti e deve garantire la continuità dello Stato, in attesa di un esecutivo che legittimi il risultato delle elezioni».
Tra i vantaggi di un governo a competenze limitate c’è anche il rigore della politica di bilancio. I ministri belgi, per esempio, sono limitati dalle ‘dodicesime provvisorie’: non avendo un bilancio annuale, ricevono ogni mese un 12esimo dei fondi stanziati lo scorso anno. Una disposizione che permette di risparmiare denaro pubblico, dato che i ministri non sono autorizzati a prendere nuove iniziative.
«I GUARDIANI DEL PAESE». Inoltre, ha ricordato il quotidiano in lingua fiamminga De Standaard, la nuova situazione ha giovato anche all’immagine dei funzionari delle varie amministrazioni, che in Belgio sono divise su due livelli sovrapposti (comunità e regioni) per ognuna delle tre comunità francofona, neerlandofona e germanofona. Abituati a lavorare dietro le quinte, spesso considerati noiosi e sbiaditi, ora si prenderanno tutti i meriti del funzionamento statale. Saranno considerati «guardiani del Paese e della prosperità».
Le amministrazioni hanno anche colto l’occasione per risolvere i problemi che erano stati lasciati in sospeso a causa di altre priorità date dalla politica, come la riorganizzazione dell’archivio elettronico delle pensioni individuali.

Non abbiamo alternative?
Col cazzo.

Annunci
commenti
  1. imolaromagna ha detto:

    In Pratica.
    Dal 1993 il Belgio ha cambiato il sistema in Parlamento Federale.
    Mancando uno stato centrale,o meglio,un governo centrale,le istituzioni locali se la sono cavate egregiamente.
    La situazione loro è molto simile alle prime richieste della lega.
    Peccato che da noi la lega si è “romanizzata”,cioè,appena ha messo il culo sulle poltrone a roma ci ha preso gusto e si è dimenticata dei sui principi fondatmentali.
    Ormai è tardi per ricordarsene.
    Amen.

  2. Albert1 ha detto:

    Mi fa venire in mente:

    Estate 2005, coppia di amici gay, casetta nuova nuova, tutti contenti.
    Comprano un armadietto e un comò Ikea. Mi invitano, con la scusa di vedere la casa nuova, alla fine arriva la richiesta: “Albè, tu che sei capace, non è che ci daresti una mano a montare ‘sti due mobili” ? Io penso “vi prendesse un colpo”, ma rispondo “perchè no” ?
    Dopo due ore e mezza la scena è desolante. Io seduto per terra in mezzo alla stanza, circondato da tavole di legno (finto), enormi fogli di istruzioni scritti in gaelico antico, perni, viti, rondelle, porchiddii di tutti i tipi e colori. Non posso fare ‘sta figura di merda, quindi scendo un attimo, sotto casa c’è un ferramenta. Compro una mazzetta da 2 chili e mezzo e una scatola di chiodi dell’8. Torno su e introduco il materiale senza farmi vedere.
    Chiedo poi ai ragazzi che ne penserebbero – visto che si sta facendo sera e la cosa è più lunga del previsto – se mi trattenessi a cena, nel qual caso sarebbero così gentili (mentre io mi adopero coi mobili) da fare un giro al supermercato e prendere qualcosa da mangiare, e un po’ di birra ?

    Obiettivo raggiunto: i ragazzi escono, in uno svolazzare di magliettine CalvinKlein, ed io HO CAMPO LIBERO.

    In 20 minuti netti tiro su armadietto e cassettiera, semplicemente affiancando i legni a istinto e piantandoci dentro chiodi a raffica. Sti cazzi delle istruzioni. Ovviamente ha retto tutto finchè non hanno cominciato ad usarli sul serio, dopodichè si sono aperti come cozze (i mobili, non loro).

    Chissà perchè non mi hanno invitato più…

  3. marchettino73 ha detto:

    Ahhaahhaahhahaahahahhahaahhahashahhaha

    Un t’hanno invitato più perché gli è arrivato ‘r conto della ferramenta

    Ahaahhahahahaahhaaahahahahaahahha

  4. Albert1 ha detto:

    No no, la mazzetta e i chiodi l’avevo pagati io… 😉

  5. marchettino73 ha detto:

    Io ciò un’armadio,dú comodini e dú mobili a cassetti…..me li sono montati da solo.Sono facili da montare (saranno i complimenti alla beata vergine che m’hanno aiutato :D).
    Tutto questo grazie allo splendido Comune di merda che mi ritrovo,che al tempo della ricostruzione non mi ha fatto ampliare i volumi der budello di sú ma.Con 20000 eurini di muri mi facevo un’appartamento di 120 mq…..gli venisse la caàrella a tutti….. 😀

  6. marchettino73 ha detto:

    ….una coppia di amici gay….

    Ahhahahahahahahhahahahahahaha

    Ti ci vedo a cena,sì sì…… “…a regà,’ndo ve li monto sti dú mobili.Facciamo presto che ve rompo er culo eh…”

    😀

  7. steffa88 ha detto:

    onestamente, ho smontato e rimontato mobili molto peggiori di quelli IKEA! roba anni 60 montata apposta per far bestemmiare il disgraziato che l’avrebbe smontata

  8. Albert1 ha detto:

    Ah, ma io mica li tocco… amici va bene, ma come dice il grande Tomas, “su ‘sta fava nun se scureggia” !

  9. Albert1 ha detto:

    Vale la pena di vederla tutta, ma per gli impazienti, saltare a 3:00

  10. steffa88 ha detto:

    e come scordarla

  11. marchettino73 ha detto:

    Stasera ciò una cena di Testimoni di Geova,saranno una quarantina……si rìde 🙂

  12. reggibirra ha detto:

    a me l’uomo nero non fa paura e neanche i mobili di ikea ho allestito il negozio con i loro mobiletti,ogni tanto sentivo mio marito smadonnare però alla fine ce l’ha fatta,cmq ho 200-300 matite le ho prese per scorta nu se sa mai…..

  13. tafkamrlorenz ha detto:

    Imola perche’ come M5S non lanciate una raccolta firme per abolire rimborsi elettorali e finanziamenti alla stampa? Poi voglio vedere i troll a 50 cent a commento come li pagano i pidiellini

  14. steffa88 ha detto:

    l’hanno già fatto, ma credo ci sian stati degli errori burocratici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...