La dittatura dei buoni (e verdi)

Pubblicato: 06/11/2011 da steffa88 in Generale
Tag:, , , , ,

questo è l’ultimo post sul blog di Grillo

Ma che pianeta mi hai fatto? Petrolio e carbone sono proibiti. Nei centri urbani non possono più circolare auto private. L’emissione di Co2 è punita con l’assistenza gratuita agli anziani. I tabaccai sono scomparsi, non fuma più nessuno. Non si trovano neppure le macchinette mangiasoldi nei bar. La più grande impresa del Paese produce biciclette. La plastica appartiene al passato, chi la usa di nascosto è denunciato all’Autorità per il Bene Comune e condannato ai lavori socialmente utili. Le spiagge sono pubbliche, come i musei e i luoghi d’arte. I cacciatori fanno solo safari fotografici e ripongono nei nidi i piccoli caduti al suolo. Chi è sorpreso con un’arma è lasciato libero nei boschi e cacciato da personale specializzato con pallettoni a sale per un massimo di due ore. L’accesso alla banda ultra larga è un diritto civile e il telelavoro è diffuso ovunque. I medici e gli avvocati sono categorie protette, come i panda. Le malattie ambientali sono infatti diminuite e il numero degli avvocati è stato ridotto per legge a un decimo, come altrove nel mondo, e la macchina della Giustizia ha ripreso finalmente a funzionare. L’INPS ha chiuso dopo una rivolta popolare che ha ridotto in macerie la sua sede e ora ognuno versa i contributi su un fondo privato. Gli ipermercati sono stati rasi al suolo per decreto. I beni alimentari prodotti e consumati a chilometro zero sono defiscalizzati. Le imprese di costruzioni sono state riconvertite a imprese di decostruzione. Distruggono edifici e infrastrutture inutili o che danneggiano l’ambiente. La decostruzione è diventata in breve la seconda azienda del Paese dopo le biciclette e esporta il suo “know how” in tutto il mondo e in particolare in Cina. Nei fiumi si fa il bagno la domenica da quando è stata introdotta la rieducazione forzata per inquinamento ambientale da scontarsi con la raccolta differenziata a vita. Non si possono possedere beni mobili e immobili superiori ai cinque milioni di euro, anche se molti vorrebbero abbassare la soglia. Ogni euro guadagnato in più va a favore della collettività. Chi si sottrae è rieducato alla comprensione della vita in appositi centri yoga. La parola leader è diventata un insulto. Ognuno è responsabile di sé stesso e verso la società. Le decisioni pubbliche sono prese tutte a maggioranza, sia a livello locale che nazionale. I produttori di armi e di imballaggi hanno chiuso i battenti. La Borsa, dopo il quasi azzeramento dei titoli, è stata chiusa per sempre e sostituita da un parco a tema sull’esplorazione dell’Universo. Anche i produttori di cartelle per bambini, sostituite da e-book, sono falliti e i giornali si possono sfogliare nei musei tra lo stegosauro e l’archaeopteryx. In Val di Susa si fanno solo picnic. Gli inceneritori, spenti da tempo, sono diventati attrazioni per il free climbing e la Salerno Reggio Calabria è finalmente finita e percorsa solo da auto elettriche. (fine della prima puntata)

qualcuno dice che gli italiani siano intrinsecamente anarchici, ma a guardar bene sembriamo più intrinsecamente fascisti

Annunci
commenti
  1. steffa88 ha detto:

    ahahah mi fa ridere il commento di Gunny:

    un paio di giorni fa un amico scrive su facebook: “se il governo cade siamo finiti” rispondo, “se il governo cade Milano fa segnare +5.6%, e ora cosa vedo? che la borsa passa da -2 a +3.65, cioè +5.6 ahahhahahahh 😀

  2. chica ha detto:

    Gunny, se volevano la prova del nove su CHI fosse il problema, o almeno una parte, eccola quà…

  3. GUNNY ha detto:

    c’è anche il link Steffa…..

  4. chica ha detto:

    Beh…sarà anche una risposta che può irritare dato il contesto e la morte di un bimbo, quantomeno dovrebbero far tacere tutti, però è la realtà…già gli volete accollare tutto?? aspettate di vedere quel che farà, se lo farà…altrimenti tra un po’ di tempo , calci nelle palle anche a lui…

  5. steffa88 ha detto:

    ho visto. risposta di merda. e comunque non vedo quale sia il costo di una striscia di vernice in terra col disegno di una bicicletta ogni tanto

  6. steffa88 ha detto:

    non pensavo, ma “berlusconi si è dimesso” suona meglio di “il test HIV è negativo” e “lei non è il padre del bambino” (bucknasty) ahahahahahhaha

  7. atarossija ha detto:

    non sapevo che l’economia italiana girasse tutta intorno la borsa. tutti trader qua dentro?

  8. Gunny ha detto:

    no, no Ata, infatti l’ipotesi è “aggiotaggio”….

  9. Gunny ha detto:

    beh Chica, dopo aver criticato quella zoccola della Moratti, impostandoci anche la campagna politica, il Pisapia ha deciso che l’Ecopass lo pagheranno tutti, non solo, i residenti nella zona dei “bastioni” avranno solo 40 ingressi……..
    questo è completamente deficiente, i vigili sono disperati, poveracci, son caduti dalla padella alla brace.

  10. steffa88 ha detto:

    Gunny, Milano ha un livello di inquinamento altissimo. val la pena disincentivare massicciamente l’auto. ora io non sono milanese, e non conosco bene la situazione (a parte il traffico, quello lo noti appena arrivi a Milano) ma qualcosa (ecopass, zone pedonali, ztl, divieto di transito per auto inquinanti, piste ciclabili, trasporto pubblico) si deve fare, in modo massiccio e convincente

  11. chicafdp ha detto:

    Gunny, purtroppo ci sono decisioni impopolari che dobbiamo imparare ad accettare, SE e sottolineo SE, porteranno benefici alla distanza……Roma ha parcheggi apagamento dappertutto, ormai, e i mezzi pubblici fanno cacare…Ora Alemanno aumenterà anche il prezzo del biglietto. Potrebbe essere una buona cosa, SE (arisottolineo SE9 i maggior introiti venissero usati per renderebe meno carri bestiame i mezzi di trasporto….ma credo che sarò presto smentita….

  12. Gunny ha detto:

    Steffa, con la supercrisi che ormai ci attanaglia, la situazione traffico di Milano è decisamente meno importante che negli anni passati.
    Ti garantisco che anni fa, la A8 tra Gallarate e Milano era impraticabile dalle 7 alle 9,30, adesso la fai a 130km/h quasi tutti i giorni….
    Per non parlare delle multe, ne appioppano a bizzeffe, anche nell’ultimo anno Moratti, non si discute.

  13. steffa88 ha detto:

    meno importante (anche per l’ecopass) ma comunque importante. le emissioni sono pericolose per la salute, credo che, potendo, si dovrebbe fare a meno di usare l’auto e disporre di un efficiente sistema di trasporto pubblico, sul quale non mi pronuncio perché non lo conosco

  14. Gunny ha detto:

    il discorso Steffa è che quando io vado a Milano, ci vado al 99% delle volte per consegnare, per cui i mezzi pubblici per me non hanno utilità…..
    Peggio ancora la Moratti ha deciso che i mezzi commerciali possano scaricare solo dalle 8,00 alle 10,00 e dalle 16,00 alle 18,00, orari nei quali all’interno dei ristoranti(miei clienti) non si trovano nemmeno i topi…

  15. steffa88 ha detto:

    beh certo, per chi deve fare le consegne sarebbe necessaria una deroga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...