Manovrami sto cazzo

Pubblicato: 07/12/2011 da tafkamrlorenz in Generale

No, davvero, siamo seri?

Questo vi massacra ti dasse, aumenta l’IVA del 2 %, reintroduce l’ICI (in linea con il motto “la proprieta’ privata e’ un furto”?) quando dopo la sua abolizione i comuni vi hanno smassacrato i coglioni di addizionali, tasse di soggiorni, tasse di occupazione del sulo pubblico e via dicendo

Ok, ha parzialmente abolito le province, e ha detto che dal 2014 addio ai contributi all’editoria, ma…..

Ci mandera’ in pensione con OLTRE 40 ANNI DI CONTRIBUTI..capito bene? qualcuno dovra’ versare per 44-45 anni per andare in pensione a quanto 70 anni? Ma siamo seri? E il sottoscritto mi sa che smette di versare i contributi volontari, e che cazzo

E l’abolizione del beauty contest e la messa all’asta delle frequenze?

E la dismissione degli immobili statali?

E il blocco immediato di TUTTE le spese militari e la cancellazione delle commesse per armamenti?

E l’ICI alla Chiesa?

NOOOON ci siamo

Annunci
commenti
  1. chicafdp ha detto:

    ok, ragazzi…ho deciso che appena sistemate quattro cosucce abbandono ‘sto paese………..destinazione Tonga…

  2. tafkamrlorenz ha detto:

    chica
    suggerisco Lanzarote. Apri un CC in Italia e ti ci fai versare la pensione, e prelevi direttamente da laggiu’
    O se vuoi spendere poco, Cebu o Boracay nelle Filippine

  3. Pigi ha detto:

    UAE? e cos’è, ora cerco. Ah, Emirati Arabi Uniti. Va beh, non è che siano paesi da prendere come modello per la gestione della cosa pubblica, noh?
    D’accordo sui servizi che devono essere forniti in cambio della tassa comunale, ma è proprio quello che ho scritto: “Ora invece, come avevo detto, non c’è alcun rapporto tra quello che incassa il comune quello che spende.”
    Il pessimismo o l’ottimismo dipendono dagli avvenimenti, non da stati d’animo. La manovra è di pessima qualità, perché non taglia fancazzisti e consulenti strapagati, come dici tu. Non taglia pensioni medie ed elevate, maturate con la normativa precedente.
    Inoltre i pochi tagli ai politici o ai burocrati stanno per essere annullati da interventi di questo o quel personaggio intervenuto a loro difesa.
    Però, come dicevo, se la Banca Centrale Europea a questo punto effettuasse massicci acquisti di titoli di stato italiani, visto che abbiamo anche un avanzo primario, non correremmo pericoli.
    Invece pare che non accadrà, da qui il pessimismo.
    Ripeto l’unica ricetta che può servire ora SENZA INTERVENTI DALL’ESTERO: taglio drastico di pensioni e stipendi pubblici. Fatti salvi pensioni e stipendi minimi, diciamo mille euro netti. Il resto da tagliare in modo progressivo: 10% tra mille e duemila euro, 20% tra duemila e tremila…. In questo modo non si inciderebbe troppo sui consumi.
    Questo ora. Tra qualche mese non basterebbe neanche questo.

  4. tafkamrlorenz ha detto:

    Pigi
    gente come quelli che fino a ieri incensavi come divinita’ moderne, riuscirebbero a mandare in bancarotta in 6 mesi il Brunei, il Qatar e la Norvegia.
    Ancora parli? davvero? Ma ti rendi conto che in 2 anni non hai azzeccato UNA previsione? UNA? Nasconditi in una buca e riemergi tra 2 anni, quando i post PdL proveranno a riciclarsi, va. A fare il combattente dei privilegi fai ridere i polli

  5. chicafdp ha detto:

    “…. taglio drastico di pensioni e stipendi pubblici…..”

    un consiglio Pigi…TAGLIATI TU QUALCOSA…magari l’uccello!!!

    …perchè tagliare un po’ della ricchezza del tuo mentore il Nano, no eh???

  6. chicafdp ha detto:

    …i miei consumi sono al minimo..e lo saranno sempre di più…che si fottano tutti e chiudano baracche e burattini……io so campare con poco e niente, ci sono abituata…gli altri….????
    ..mi spiace solo che non riesco a produrmi energia elettrica e gas, magari con la merda di maiale, e devo pagare le bollette a sti papponi……

  7. Pigi ha detto:

    Ma cosa dici? Non ho azzeccato una previsione?
    E’ un paio d’anni che ammonivo del macigno che ci sarebbe cascato addosso con questa guerra civile strisciante, con scelte irresponsabili come il no al nucleare, con la politica della Lega della difesa dei “pensionati del nord”, con la politica di Berlusconi sulla casa, con quella del “no ai termovalorizzatori” e con altre decisioni assolutamente irresponsabili e ora mi dici che non ne ho azzeccata una?
    Ora, come vedi, stanno decidendo come diceva il Pigi: PD e PDL hanno sotterrato l’ascia di guerra, si aboliscono le pensioni di anzianità, si tassa la prima casa, si bandiscono le gare per i termovalorizzatori a Napoli…
    Troppo tardi, temo.

  8. Pigi ha detto:

    Chica, avevo detto: fatti salvi pensioni e stipendi minimi, 1.000 euro. Tagliare il resto.
    Se ne guadagni 2.000, diventerebbero 1.900, se ne guadagni 3.000 diventerebbero 2.700.
    Niente di così tragico.

  9. chicafdp ha detto:

    Ticopia Island, Isole Salomone…non è neanche sulle mappe nautiche……la trovi per caso, in mezzo all’oceano oltre le isole Vanuatu

  10. chicafdp ha detto:

    niente di così tragico???? Prova a vivere con mille euro e una famiglia, poi mi dici…

  11. lezzzy ha detto:

    “…a me invece ha rotto il cazzo che con la scusa dell’evasione fiscale il fisco verrà a sapere vita morte e miracoli del mio conto corrente. se permetti, di avere una polizia tributaria che indaga su cosa ho comprato con i miei soldi (ho detto miei) mi fa girare il cazzo. questa sarebbe libertà? ma vaffanculo va ”
    Condivido, condivido….. È il Nuovo Futuro , Atarossi….almeno per i territori/paesi industrializzati e sotto la morsa del globalismo: che ci piaccia o no, ci imporranno 1 governo, 1a religione ed una moneta ( di plastica e gestita dal’ unica banca mondiale ……: sta’ per finire l’era dei contanti, e dopo saranno veri cazzi amari se non si è nel data base del grande fratello….. ) La scappatoia ?? Tornare al passato e rispolverare le vecchie arti della tradizione da cui proveniamo : chi fa per se fa per tre.

  12. steffa88 ha detto:

    soldi di plastica, soldi di carta, diventan tutti problemi secondari quando i soldi non li hai 😉

    certo da fastidio se spulciano nel conto, ma non mi sono informato quindi non mi esprimo

  13. alc0r ha detto:

    @lezzy: ehm, non per spezzare i tuoi sogni di bambino quasi a natale, ma… tu sei gia’ in ben piu’ di un database… ah e babbo natale non esiste…

  14. atarossija ha detto:

    “Roma:esplode pacco bomba ad agenzia Equitalia”

    bene bene, speriamo sia solo l’inizio…

  15. perplessa ha detto:

    Buongiorno belli!!!!!!!

    Possiamo finirla, please, di dire che monti avrebbe dovuto introdurre l’ici per i beni della chiesa?!?!?!?
    MONTI NON POTEVA FARLO
    Il provvedimento di esenzione dai tributi è tratto dalla modifica dei Patti Lateranensi del 1984, quindi da un TRATTATO INTERNAZIONALE che, per essere modificato, ha bisogno di UN ALTRO TRATTATO INTERNAZIONALE o, cmq, del parere degli organi Vaticani e dell’assenso degli stessi.

    Ora che sia una CAGATA PAZZESCA tutti d’accordo, che il Vaticano ci abbia GRAN ROTTO LA MINCHIA ancora stra d’accordo
    ma questa utopia dell’ici alla chiesa NON ERA FATTIBILE
    Prendiamocela con Mussolini, con Craxi, con il Pupazzo Gnappo, con i Maya o con Giacobbo ma NON ERA FATTIBILE

  16. tafkamrlorenz ha detto:

    perp
    allora si vada al sequestro dello IOR in base alle normative antiriciclaggio, ma qualcosa va fatta

  17. perplessa ha detto:

    si che qualcosa vada fatta d’accordissimo

  18. steffa88 ha detto:

    eh lo so. il punto è che al cittadino girano giustamente le palle. il parlamento è stato nominato, il governo è stato nominato, per certe cose serve l’assenso del vaticano, cioè di un paese straniero, e per le altre abbiamo le mani legate dall’ue, sulla cui democraticità ci sarebbe molto da dire. insomma, non contiamo un cazzo 😀

  19. atarossija ha detto:

    si eh? però le nostre rendite catastali vengono rivalutate, quelle degli esercizi commerciali del vaticano no…guarda caso….

  20. marchettino73 ha detto:

    Oppure si potrebbe mandà La Russa a picchià Benny 16 fino a che un firma 😀

  21. atarossija ha detto:

    mi pare che però per le attività miste i patti lateranensi non c’entri molto o no?

    Art. 39 del D.L. 4 luglio 2006 n. 223
    Modifica della disciplina di esenzione dall’ICI

    1. All’articolo 7 del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203,
    convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248,
    il comma 2-bis e’ sostituito dal seguente:
    «2-bis. L’esenzione disposta dall’articolo 7, comma 1, lettera i),
    del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, si intende
    applicabile alle attivita’ indicate nella medesima lettera che non
    abbiano esclusivamente natura commerciale.».

  22. perplessa ha detto:

    L’Ici non è dovuta per i fabbricati destinati esclusivamente all’esercizio del culto (articolo 7, comma 1, lettera d, del DLgs n. 504/1992), per i fabbricati della Santa Sede (articolo 7, comma 1, lettera e, del DLgs n. 504/1992) e per gli immobili utilizzati dagli enti non commerciali (articolo 7, comma 1, lettera i, del DLgs n. 504/1992), sul punto posso dire che un ente ecclesiastico a fine commerciale si trova con la facilità in cui si scorge un ago in un pagliaio

  23. imolaromagna ha detto:

    Aggiungo:

    Nel 2006, con il Governo Prodi II viene modificata nuovamente la legislazione, come promesso da alcune delle forze politiche che lo sostengono durante la precedente campagna elettorale, le quali chiedevano la rimozione dell’esenzione dagli edifici sede di attività principalmente commerciali.
    La legge 4 agosto 2006 n. 248 (di conversione del DL 223/2006) dispone che: «L’esenzione si intende applicabile alle attività indicate che non abbiano esclusivamente natura commerciale». Questa formulazione fu frutto di un emendamento votato da esponenti di entrambi gli schieramenti, permette di mantenere l’esenzione per le sedi di attività che abbiano fini “non esclusivamente commerciali”

    Oppure,qui si capisce meglio:

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/09/estratto-libro-ici-chiesa-livadiotti/176382/

    Insomma il solito PD che in piazza e in tv dice una cosa e nel segreto delle aule poi vota altro.

    Ma anche,pacatamente,moderatamente,equo e solidale….soprattutto con vaselina.

  24. imolaromagna ha detto:

    Che poi il Bersani ha fatto solo la classica contropartita.
    In puro stile io non pago e tu non paghi.
    Visto che la norma non riguarda solo l’Ici per le attività ecclesiastiche ….ma anche quelle dei Partiti,dei Sindacati,delle Arci e delle Case del Popolo.
    Così sia lodato.
    Amen.

  25. steffa88 ha detto:

    io torno a dire che l’ici in quanto tassa comunale andrebbe gestita in modo esclusivo dai comuni. nessun trasferimento stato-comuni. ciascuno ha le sue esigenze di spesa e ne faccia fronte come ritiene più opportuno, a mio avviso sarebbe il sistema migliore per garantire efficienza, i comuni, responsabili esclusivi delle proprie entrate e uscite razionalizzerebbero le spese (magari accorpandosi, o riducendo gli sprechi) e gestirebbero le entrate. non mi pare male no?

  26. imolaromagna ha detto:

    steffa

    E’ la base del vero federalismo tipo tedesco.
    Pago in loco,resta in loco e vedo come in loco mi gestiscono.
    Mi gestiscono bene,ok.
    Mi gestiscono male,kaputt.
    No scuse.

    Il modello esiste,basterebbe copiarlo.

    Il governo locale gestisce sanità,istruzione,ecc.
    Il governo nazionale deve garantire altre cose,tipo difesa,ecc.

  27. perplessa ha detto:

    si sono sostanzialmente d’accordo anche io!

  28. steffa88 ha detto:

    ma questo non sarebbe neanche federalismo, il federalismo è una federazione di “stati” (per dire, negli Stati Uniti i singoli stati hanno una propria giurisdizione, anche se devono sottostare alla costituzione) qui si tratta semplicemente di assegnare ai comuni la responsabilità esclusiva di reperire le risorse per svolgere le proprie funzioni. lo stesso dovrebbe valere per lo stato, le regioni e l’Ue.

  29. imolaromagna ha detto:

    Si chiama federalismo fiscale (non quello buffonesco leghista).
    Per esempio,sul lavoro.
    Quando la Opel ha detto no a Marchionne…il no lo hanno detto i 2 presidenti dei lander coinvolti,che hanno stabilimenti opel…poi hanno chiamato la Merkel e le hanno spiegato ciò che LORO avevano deciso.
    E la Merkel ha chiamato Marchionne per dirgli il no.
    Che le era stato comunicato dai Land
    Ma il no era stato deciso nei Land,non a livello centrale/federale.
    Idem per tasse,scuola e sanità.
    In germania ogni land ha giurisdizione su scuola sanità e lavoro.
    Come negli states.
    O come in Austria.
    O come in svizzera.
    Non come in italia…..

  30. imolaromagna ha detto:

    OT

    Il coglione figlio di mignotta che si sente nel video di “intoccabili” è Grassano,l’ex leghista di Alessandria.
    Quello che è stato eletto “di riserva” dopo che Cota ha lasciato lo scrano parlamentare per andare in regione.
    Martedì lo vado a trovare,cioè,vado in Alessandria.
    Magari ho il culo di vederlo di persona…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...