Ma la musica e’ davvero finita?

Anno 1997. Alcuni dei miei compagni di universita’ avevano un gruppo Indie. Occasionalmente, quando il cantante sbroccava, faceva la primadonna, o tornava in Abruzzo da mamma’, io lo sostituivo per le prove, in cambio avevo accesso alle birre gratis che il locale dove si esibivano metteva a disposizione. Ho rifiutato di esibirmi dal vivo anche per serate minori. Non esistono documenti delle mie evoluzioni canore, se ve lo chiedete

Si laurea il chitarrista e per la stagione successiva si deve trovare il sostituto. 13 chitarristi invitati. Io, anche se non c’entro un cazzo, vado a presidiare e scommetto con il bassista che almeno 5 di loro apriranno l’audizione con un assolo di Hendrix e almeno 2 faranno Little Wing.

Al candidato numero 9 avevo gia’ vinto

Affermavo all’epoca che la musica ha finito di innovare con gli anni 70. Che non nascera’ un altro Hendrix che rivoluzionera’ la chitarra. Un altro Jaco Pastorius che  rivoluzionera’ il basso. Che non nascera’ un nuovo stile musicale per alemo altri 50 anni, e che la musica elettronica…vabbe’…bella si, ma e’ un genere minore. Si potrebbe parlare di Jacko…di alcune canzoni di Prince, ma si parla della panna montta su una coppa di gelato da 5 palle

Affermavo che la maggior parte dei riff del rock moderno sono scopiazzati dal repertorio dei Led Zeppelin o dei Rolling Stone. O di Zappa, o dei Velvet Underground, ma ci siamo capiti. Che qualsiasi sondaggione sulla piu’ bella canzone di tutti i tempi, anche tra 100 anni, vedra’ sempre in testa “Like a Rolling Stone” di Dylan. E Mina e Battisti tra gli italiani

Potrei andare avanti per ore a supportare questa testi. Dal 1997 ad oggi non ho sentito nulla che mi abbia fatto cambiare idea.

…W anche il Pistolino

Del Sig. Dick Dong Bell, purtroppo non si conoscono molti particolari tecnici come la nota Sheyla Hershey di “W le tette“. Personalmente ritengo che, conoscere qualsiasi altro Suo particolare sia superfluo. Guisto ?’ Giustissimo… Ora, visto e considerato che una foto spesso e volentieri vale + di mille parole, lascio a Voi, simpaticissime mammifere femmine di F.d.P, il piacere di dar sfogo alla Vostra fantasia creativa e non solo…

*******

Per chi non ne fosse al corrente, il termine cazzo deriva dal sanscrito, quindi dalla popolazione sanscrita (la prima a costruire edifici in muratura) per indicare l’utensile da lavoro che gli permetteva di spalmare la malta.

antichissimo cazzo sanscrito

*******

Ecco alcune distinzioni/esempi di cazzi. A seconda della forma, si distinguono in: Astati, sostanzialmente cilindrici. Cappellati, con il glande a forma di elmo tedesco della Wehrmacht. Gamberati, ricurvi, a forma di gamberetto.

Invece, a seconda della grandezza si ha la seguente classificazione: Lunghi e affusolati – generalmente sono astati. Grossi e pesanti – generalmente sono i cappellati. Minuscoli – generalmente sono i gamberati. Politici – generalmente lunghi, pesanti, cappellati, ruvidi, spietati e rivolti verso il posteriore del contribuente. Le dimensioni sono gigantesche.

Adesso, come al solito s’è fatto tardi, ed essendomi rotto il cazzo concludo questo post: Tits and Dicks make’s the world go around and round…