Satori: l’unica verità possibile

Ecco la storia della lite fra un operaio ed un judoka.

***   ***   ***   ***   ***

Le judoka lui fit un étranglement. Par ce waza, dans un combat officiel, l’ouvrier aurait été battu. Mais dans la rèalitè de la vie, l’ouvrier saisit en le tordant, les testicules du judoka, qui urla de douleur. Et, a cet instant, l’ouvrier eut la suprematie du combat.

In conclusione possiamo dire che nel mondo sportivo agonistico, la tecnica (waza) e l’attività del (Ki), sono estremamente importanti, a differenza del Budo che nasce essenzialmente dalla vera arte della protezione di se e dell’azione passiva del “cogliere il momento“…

6 pensieri riguardo “Satori: l’unica verità possibile”

  1. @tutti-Secondo Voi, devo aggiungere un commento? Matti siete !? Se lo facessi non coglierei il momento.. 😎
    P.S. Questo post lo dedico prevalentemente a Chica, visto che è addetta ai lavori, e poi a tutti i milioni di fans dei nostri “blogghi”…….. 😉

  2. Bònjour !

    La morale che ne evinco è: quando è in gioco la pelle, vale anche un calcio nelle palle. Finchè si gioca, si gioca secondo le regole: ma quando si fa sul serio, le regole non servono più a un cazzo. Botte da orbi e vinca il migliore ! 😉

    (non a caso l’espressione “botte da orbi” evoca visioni di mazzate tirate senza riflettere troppo su dove colpiranno e sull’effetto che avranno)

  3. Eso es, Albertone; l’asunto es exactamente a si , como lo pensaste. En general es asi….. 😎
    Gracias Lorenzòn, me da mucho gusto que te gustò la emotiòn…..
    Marquetigno, todo bien ? A donde te escondiste …. Nos vemos pronto muchachos 😆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...