Aripijatevela!

Egregi elettori laziali

qualche anno fa avete avuto la possibilita’, per il dopo Marrazzo, di eleggere una donna con i controcojoni, una vera, una onesta, una che avrebbe probabilmente tirato mazzate nel muso al clero rompicoglioni, fatto qualcosa per trasformare la sanita’ laziale da oscena mangiatoia per merdacce a un qualcosa simile a un servizio pubblico, e che forse avrebbe posto un freno a sprechi e puttanate varie che in regione sono, da sempre, la norma

Non lo avete fatto

Vi siete fatti spaventare da una storiella sulla suddetta risalente a 10.000 anni prima in cui sponsorizzava metodi abortisti non proprio ortodossi. O da un video in cui la stessa bestemmiava di fronte all’inettitudine di un giovane Capezzone (uno che con la sua incapacita’ potrebbe far spiccare tutti i santi del rosario a una suora di clausura, con moccoli di mancia alla santissima trinita’) Dai moniti di Santa Romana Chiesa Riciclatrice. Da scenari apocalittici dei professionisti della mangiatoia politica

E vi siete scelti una ciancicona che ha la spina dorsale di un mollusco, che vi ha abbindolato con partecipazioni alla sagra della cicoria, passeggiate ai mercati rionali a Capracotta

E che si capiva da subito che sarebbe stata la faccia sorridente da farvi fissare abbagliati ,mentre alle vostre spalle (ma anche un po’ piu’ giu’) la sanita’ veniva massacrata a forza di tagli, dirottando i soldi che dovevano servire fornire servizi pubblici in festini a base di porci e maiale in costume romano

Beh….ve la meritate. Tenetevela. Rieleggete lei, Batman, e tutta la ciurma. E la sera, prima di andare a dormire, sospirate di fronte al merdone Vespa che tratta Fiorito come un povero perseguitato politico, . fate il cazzo che vi pare. ma non rompete i coglioni quando poi in clinica scambieranno un clisetere con una flebo iniettandovi piscio invece di sangue, o quando per asportarvi una ciste vi apriranno 3 volte andando per tentativi.

Avete preferito il circo a una gestione oculata della cosa pubblica? Pagatene le conseguenze