MARCHETTE BALERICHE D’ERE CHE FURONO

Pubblicato: 03/10/2012 da alsalto in Generale, La 'gnuranza è 'na brutta bestia
Tag:

Anni fa facevo le marchette nelle orchestre di liscio, mi ci pagavo gli studi e raccimolavo un poco di fica, vetusta si, ma pur sempre fica, in quei luoghi si tromba un casino, molti li snobbano poiche’ c’e’ gente bucolica, agreste ma beona e gaudente ed a quelle femmine la pagliuzza non interessa, considerano piu’ il taglio del bolerino ed il moncassino lucido di quanto l’alito sia mentolato.

Si suonava nelle balere e per un periodo lo feci (ndr. feci) con un chitarrista dall’orecchio assoluto con accordatura cangiante. Non una volta che centrasse la tonalita’ di un fox trot, una mazzurca, un tango. Una sera d’inverno era in gran forma nella divisa nuova, giacca corallo su pantalone nero e camicia e cravatta idem. Da sudare sotto alle americane pur accennando giusto un passo laterale a ritmo, opla’. Come suo uso plettrava a muzzo, manco casualmente centrava la tonalita’, sicche’ il capo orchestra rivoltoglisi nell’udore lisciarolo roboante prese ad urlargli: “VAI IN LA, VAI IN LA”, ma il geniota chitarraro multitaskingarmonico male interpreto’ il: “VAI IN LA, VAI IN LA” e prese a scostarsi di lato nell’intento di cedere palco al capo. Al perdurare dei “VAI IN LA” il coprofago armonico insistette nello scostarsi di lato sino a che, a palco finito, ne cadette giu.

 Strato ammaccata, divisa nuova sgualcita e naso sanguinante come un lampo li sovvenne l’idea e coagulo’, la tonalita’ era in LA MAGGIORE si ma rosso sangue.

 Sucessivamente fu’ sostituito dalla drum machine, meno ingombrante.   (ANEDDOTI ED INTERPRETI DIRETTAMENTE DAL BOSCHETTO DELLA MIA FANTASIA)

ps.ve la siete cercata

Annunci
commenti
  1. Albert1 ha detto:

    BUHAHAHAHAUHAUHWAUHAWUHAUWHUHAUWHAUHWUAHWUAHAAAAHH !!!!:D

    Che dobbiamo fare per stimolare ulteriori pezzi del genere ?
    Diccelo, diccelo, ci daremo da fare !

    Bella, cazzo… VAI IN LA’… eheheheheh…

    Ho cantato per un paio d’anni con una cover band dei Supertramp (ebbene si, sono esistite anche cover band dei Supertramp) e, a parte il bùcio di culo incredibile che dovevo fare per adattare la mia voce – diciamo un tantino baritonale – ai toni acuti di quel cazzo di cantante, ricordo che il primo bassista faceva esattamente come il chitarrista della tua storia. Il problema è che il basso non può andare per i cazzi suoi, nemmeno per sbaglio.

    Noi glielo dicevamo, ma lui niente. Convinto, si alzava pure l’amplificatore perchè diceva che “non si sentiva”. Per lui eravamo tutti noi che stavamo fuori tonalità, tutti insieme. E’ durato poco, il ragazzo… il colpo di grazia se l’è dato quando un giorno, mostrando improbabile temerarietà, si è presentato addirittura con il suo nuovo acquisto: un basso senza tasti. A momenti glielo spacchiamo in testa. 😀

  2. marchettino73 ha detto:

    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahhahahahahahahahahahahahahahahahaa
    Haahhahahahahahahahahahhahahahahahaha
    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahhahahahahahahahahahahahahahahahaa
    Haahhahahahahahahahahahhahahahahahaha
    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahhahahahahahahahahahahahahahahahaa
    Haahhahahahahahahahahahhahahahahahaha
    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahhahahahahahahahahahahahahahahahaa
    Haahhahahahahahahahahahhahahahahahaha

    Oiòi mi sento male

    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahhahahahahahahahahahahahahahahahaa
    Haahhahahahahahahahahahhahahahahahaha
    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahhahahahahahahahahahahahahahahahaa
    Haahhahahahahahahahahahhahahahahahaha
    Hahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahhahahahahahahahahahahahahahahahaa
    Haahhahahahahahahahahahhahahahahahaha

  3. Albert1 ha detto:

    Lo vedi, Francè ? Altro che “ve la siete cercata”, diciamo che l’hai trovata… su ‘sto Blog hai fatto tombola ! :mrgreen:

  4. marchettino73 ha detto:

    Voglio la fotìna di alsalto da mètte sur comodìno,accanto a quelle di albertino e Perply :mrgreen:

    Hahahahahahahahahahhahahahahahahhaha

    Mi ci sganghero dalle risate

    Hahahahahahahahahhahahahahahahahahaha

  5. Albert1 ha detto:

    Marchè… mi sa che una tua visitina prima o poi gli tocca. Tanto ciài pure la macchina adatta 😉

  6. marchettino73 ha detto:

    “…il coprofago armonico…”

    Hahahahahahahahhahahahahahahahahhaha
    Hahahahahahahahahahahahhahahahahahaha
    Ahhahahahahahahhahahahahahahahahahahh

    L’ho letto tre volte e mi fa sempre rìde dio berva

    Hahahahahahahahhahahahahahahahhahahah

  7. alsalto ha detto:

    Hehehhe Alber1 hahaha…pure il freetless gli ci mancava, sai che quarti di tono che gli sarebbero usciti, roba che manco un sitar! Hehehheeee….il pastorius dei poveri! Hahaha, povero Jaco, vabbe’.
    Io sono un poco d’anni che non ho piu’ la band, cioe’ tutti quelli con il quale ho suonato in passato hanno finito col farlo di professione, (mio fratello in primis) e non lo dico per vanto anche se un poco di sana sborrata me la concedo ma me la cavo piuttosto benino con il basso. Ora suono poco e solo, ci ho tentato tempo fa ad accodarmi ad un gruppo al quale serviva un bassista ma son durato pochissimo, facevano un genere che detestavo (’80 dei peggiori roba tipo rick astley e merda simile) ed ho finito col detestare pure loro, a momenti li menavo quindi son poi telato altrove.
    Basso e contrabasso, trippa ne ho per il funky ed il jazz, nei momenti in cui non ci ‘sto dentro (ovvero che son sclerato) e’ una delle poche cose che mi calma una sana mitragliata di slap black black. Questa estate il batterista storico con il quale son cresciuto era in tour con Richard Galliano, e qui sto proprio sborrando alla grande hehehhehe!

  8. marchettino73 ha detto:

    L’aiuto anche a stivà la legna :mrgreen:

  9. Giangius ha detto:

    bella asfalto. Sembra una barzelletta scritta in prosa 🙂

    “caprofago armonico”
    finche’ non ho googlato pensavo si trattasse di qualche particolare forma di malattia fagocitaria… come la necrofagia… 😆

  10. Albert1 ha detto:

    Occazzo, Rick Astley…
    Vabbè che pure i Supertramp…

    Al solo ricordo inorridisco. In “The Logical Song”, al quarto “who I aaaaam” in chiusura del pezzo rischiavo sempre di farmi schioppare un’arteria.

    Il problema mio è che ho più la voce di Cat Stevens quando fa il “Father” di “Father and Son”. Che cazzo mi cantavo i Supertramp lo so solo io… 😉

  11. alsalto ha detto:

    Ecchilo proprio qua’, goduria 😀

    Marhetti’, mica so se ti conviene sai? Io ti ci faccio fare il culo a spostar legna tutt’il giorno e poi come premio la sera na fagiolata, alsalto non mangia carne e mi sa che a te se ti si toglie la tagliata duri pochino, povere chianine che son cosi’ carine e voi ve le magnate, peccato 😀

  12. marchettino73 ha detto:

    Quasi quasi accendo l’ML (e lo càrio di bisteccone) :mrgreen:

  13. marchettino73 ha detto:

    Alsalto è come quello che andava a ballà con una pannocchia di granturco in tasca.
    Chiedeva il ballo alle ragazze e l’appoggiava alla pannocchia,al che loro si spostavano dall’altra parte….e lui pensava “è lì che ti volevo” :mrgreen:

  14. lorenz zlogghed ha detto:

    Con questo ‘amo fatto tombola
    Cazzo un genio assoluto!
    E mi cita Rick Astley. A 15 giorni dalla mia visione di un filmaccio orrido che pero’ mi ha riportato alla mente le Wilson Philips

    Cazzo gli anni 80. Che anni demmerda!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...