Per me sei fuori!

Pubblicato: 16/11/2012 da marchettino73 in Cose che mi fanno incazzare
Tag:

Noi che seguiamo con trepidante apprensione le mosse disperate del nostro amato Silvio accogliamo con sollievo ed esultanza l’ultimo retroscena svelato da La Stampa: “Il Cav progetta di candidare una folla di imprenditori” e “pare abbia già strappato la disponibilità di Flavio Briatore”, anche lui “contagiato dalla voglia di dedicarsi alla cosa pubblica”.
Era ora. Briatore è proprio quel che ci vuole, anche in vista del “rinnovamento morale” auspicato tanto da B. quanto da Dell’Utri. Preveniamo l’obiezione dei soliti malpensanti: ma Briatore è lo stesso che è indagato a Genova per contrabbando e violazione delle accise sul carburante del suo yacht, ovviamente sequestrato? Certo.

Ma proprio qui sta il rinnovamento: nessun politico finora era stato inquisito per contrabbando e violazione delle accise. Briatore andrebbe a colmare il vulnus che privava i contrabbandieri della necessaria rappresentanza. E anche, in un colpo solo, per quella dei biscazzieri e dei truffatori. Pochi ricordano che nel 1984, a soli 34 anni, il giovine Flavio, diplomato ragioniere con una certa fatica nella natia Verzuolo (Cuneo), fu insignito di due mandati di cattura dai giudici di Milano e Bergamo per associazione a delinquere finalizzata alla truffa, cui agilmente si sottrasse fuggendo ai Caraibi.
In quel periodo, dopo gli esordi come portaborse di un imprenditore cuneese (ramo vernici) poi tragicamente saltato in aria nella sua auto, Briatore si arrabatta come assicuratore, maestro di sci e consulente tuttofare in piazza Affari a Milano del conte Achille Caproni (quello degli aerei), ma anche come agente discografico per la Zanicchi e soprattutto giocatore di carte nelle bische clandestine.
È lì che s’intruppa in un’allegra brigata di “spennapolli”, specializzata nel reclutare facoltosi “clienti” invitandoli a cene luculliane con la scusa di trattare mirabolanti affari del tutto immaginari o discutere di inviti in tv con Fede. Dopo il caffè partiva l’idea di una “partitella” (ovviamente truccata) a poker o chemin de fer per spennare la vittima di turno e alla fine spartirsi il bottino: centinaia di milioni di lire a botta.
C’erano il conte vero, Caproni, il finto marchese Azzaro, un avvocato da feuilleton, Adelio Ponce de Leon, il vicedirettore del Tg1 Emilio Fede, alcuni cazzari brianzoli che si spacciavano per generali venezuelani, sceicchi arabi, emiri kuwaitiani, ammiragli egiziani, armatori greci. In quella che il giudice istruttore di Bergamo chiama “la banda dei bari”, il ruolo del geometra Flavio è decisivo: aggancia i polli, mette a disposizione il suo lussuoso quanto pacchiano appartamento in piazza Tricolore e “porta una borsa o valigia con gli attrezzi del gioco (carte e sabò truccati) nella casa prefissata”.
“Il gioco d’azzardo – aggiunge il giudice – è terreno esclusivo della criminalità organizzata” e “l’ipotesi che gli imputati abbiano ottenuto l’assenso, l’appoggio o la protezione dei clan della malavita organizzata ha trovato parziale riscontro. Sono infatti emersi rapporti del Briatore con Tony Genovese”, boss italoamericano, e di altri imputati con Saro Cattafi e con Enea, Monti e Virgilio, la triade della mala milanese.
Alla fine, diversamente da Fede (assolto per insufficienza di prove), Briatore si becca in primo grado 3 anni a Milano e 1 anno e mezzo a Bergamo. Ma non fa un minuto di carcere: poco prima dei mandati di cattura è volato a Saint Thomas, Isole Vergini. E lì ha trovato il modo di trasformare in oro anche la latitanza, aprendo alcuni negozi per Benetton, che poi lo lancerà nel mondo della Formula 1. Intanto in Italia lo salva la solita amnistia del 1989. Ce n’è abbastanza per diventare un top manager. E ora magari un politico, un tecnico del “bene comune”. Che gli manca?
(M. Travaglio-il fatto quotidiano)

Advertisements
commenti
  1. lezz ha detto:

    Giorno na sega 👿
    Ma è questo il modo di cominciare la mattina di Venerdì ? Uh ?? No ma, dico….scusi, nuovo Admin eh, non vorrei ….ma inzomma !! Quindi, questo è il primo post da Admin !! Tutto qui?
    ( 😎 1 a 2 ) No ma , dico….scusi eh, non vorrà mica ….ma inzomma !! 💡 Proprio nel giorno dell’amore e del tuo primo giorno in carriera “amministrativa”, mi parli di Briatore ?? Vedi cosa succede a mangiare un quarto vitello alla volta ?? :mrgreen: ( 😎 2 a 2, e palla al centro ) A voglia tu, a cagare tossine amministrate 😛 , se ne passano due settimane di seduta!!
    Admin, scherzi a parte, guarda che mo hai a che fare con altri Admins….non sono bazzecole !!!! 🙄 Inzomma, dovresti fare l’admin e non l’autore; poi d’onzi tantu …… un postarello la, poi qui…..

    Il commento-
    Per me, siamo in tanti ad esser fuori , e mi riferisco particolarmente a chi continua a votarli…. Di loro ormai si sa, ma il masochismo e la paura della massa mi ripugna . Che popolo di cazzoni e/o fighemolli (salvo poche eccezzioni…), ragazzi !! Senza offesa, s’intende.
    P.S. In attesa di un brindisi a 4occhi, in giornata mi bevo una cosa alla tua salute ed alla nuova figura…. cin cin Tanto prima o poi ci si conoscerà, eccome !!

  2. Wish aka Max ha detto:

    Secondo me Briatore è pronto. Ieri ho visto una specie di prova generale, nella quale ha insultato tutti dicendo che non lo capivano (ci mancava solo che dicesse di essere stato frainteso). La scuola è quella, negare sempre, rivoltare frittate, rifugiarsi pervicacemente nel “scusi ma lei quanti posti di lavoro crea”, come se creare posti di lavoro fosse un salvacondotto che autorizza a non pagare tasse, a rubare, a dire tutto e il contrario di tutto, e non crearli non dia diritto ad esprimere un’opinione.
    Su tutto però prevale la sensazione di un bolso vecchio rincoglionito, pieno di rancore e di astio verso chiunque tenti di contraddirlo o metterlo in discussione, totalmente incapace di sostenere un contraddittorio. Insomma uno che sarà votato da tutti.
    Che tristezza.

  3. marchettino73 ha detto:

    Qualche giornalista presente poteva ad esempio fargli notare che anche la mafia cià tanta gente che lavora per lei :mrgreen:

    @lezzzy
    😀

  4. Albert1 ha detto:

    Bongiòur !

    Vedo con piacere che è ripartito alla carica quel pezzodimmerda di Travaglio. L’erba cattiva nun mòre mai, eh ? 😀

    Figuriamoci, non gli sarà sembrato vero di poter ricominciare con le sue “indagini”, di avere un nuovo bersaglio, un’ altra persona di cui raccontarci “ciò che ci siamo dimenticati”. Insomma, un altro articolo per la sua rubrica “Forse non tutti sanno che”. Secondo me, nei momenti di stanca, Travaglio lavora per la Settimana Enigmistica. Ce lo vedo. Non abbastanza creativo per inventare schemi di parole crociate, relegato a impaginare le rubriche riempitive.

    A me Briatore sta violentemente sui coglioni. C’è sempre stato e difficilmente ci si leverà. Perchè è proprio il tipo di persona che ti si arrampica sul cazzo, non fosse altro che per la faccia che ha.

    Basterebbe puntare su questo, sulla sua spocchia e la sua presunzione, sul suo modo di parlare e sui concetti che tenta di esprimere. Ce n’è quanto basta per affondarlo subito. Briatore sta bene dove sta, a differenza di Berlusconi, non può pretendere di uscire dal suo ambito (dove peraltro si difende egregiamente) e approdare al “pubblico”. Di assi nella manica ne ha tanti, di carte ne ha quante ne vuole, ma credo sia meglio che non cambi tavolo. Io una chance gliela darei pure, ma temo che non durerebbe un anno.

    Invece di analizzare questo lato (cosa che sarebbe decisamente più interessante e fruttosa), il nostro Travaglio che fa ? Ricomincia a rompere il cazzo con la fedina penale. Ma prima o poi, gli cascherà uno scaffale di faldoni in testa seppellendolo sotto quintali di carta, polvere e cacche di topo ? Possibile che non sappia fare altro ? Che palle. Che par de palle.

  5. chica ha detto:

    Briatore? Se lo avessi in pizzo al culo , lo cacherei in alto mare…..
    Ah!
    ..Bongiorno un cazzo!

  6. Albert1 ha detto:

    Chiquita !!!

  7. perplessa ha detto:

    ola ola ola

    ma che credibilità può avere uno che candida briatore, dai seriamente parlando

  8. marchettino73 ha detto:

    Io credo che,Travaglio o non Travaglio,un’po di memoria fa bòno….l’italiani si dimenticano troppo velocemente che razza di persone hanno davanti.
    E poi a me irrita lo scroto sentì quest’ebete che argomenta sbattendoti in faccia la sua ricchezza del cazzo……questo ha taroccato una gara di F1 per vincere ed è stato buttato fòri a pedate……e poi va in TV con la presunzione di voler insegnare che?

  9. Giangius ha detto:

    Briatore candidato? Quel Briatore?? ma va en mona. tu, tu sorella, tu moglie zoccola e quella cazzo di barchetta che spacci per lusso. Sei solo merda.

    PS: bongiorno 😀

  10. Giangius ha detto:

    Travaglio si sà che ha la puzza sotto il naso, ma è preciso in ciò che dice, perciò si può chiuder un orecchio.

  11. marchettino73 ha detto:

    ……ma che credibilità può avere uno che candida briatore……

    Considerato chi è il candidante credo ce l’abbia a 0 anche senza 😆

  12. Albert1 ha detto:

    Ma io comunque ci aggiungerei uno sticazzi grosso come una casa. Anche perchè poi, chi l’avrebbe detto e dove sarebbe scritto che Berlusconi candida Briatore, e a cosa ?
    Al solito, di cazzate ne girano tante, e la gente ci ricama 😉

  13. Albert1 ha detto:

    …diciamo che, in questo periodo di “sospensione della democrazia”, chi scrive di politica ha una momentanea carenza di notizie su cui speculare. Ognuno si arrangia come può.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...