Avete ragggione! Avete popo, popo, popo ragggione!!!

Pubblicato: 22/03/2013 da chica in Generale

Caro onorevole Crimi.

Come qualche giorno fa si è scritto, non è facile tessere la tela della democrazia quando la democrazia è stata per vent’anni degradata e (talvolta) offesa.

Si figuri allora se io, come lei, non mi schifo un po’ nel vedere che in Parlamento c’è ancora qualche decina di indagati, che un po’ di giornalisti cercano più gossip che notizie, che un po’ troppa gente gira ancora e senza motivo sulle auto blu.

Anche io, come lei ha giustamente detto ieri, mi sento triste per tutta questa gentaccia che ha infangato le istituzioni attentando alla innocenza e moralità di noi comuni cittadini. Anche io, come lei , penso che è ora di finirla. Troppa propaganda e pochi fatti. Qui ci vogliono persone serie, e gli altri tutti a casa.

Pensi, onorevole Crimi, che in giro c’è pure chi nella sede più alta delle istituzioni (il Quirinale, non il Bagaglino), nel solenne momento delle consultazioni, racconta spudoratamente al Paese la balla di essere il primo partito.

Pensi che c’è chi in Parlamento dà del vecchio rincoglionito al garante dell’unità nazionale, come se lui invece fosse Immanuel Kant.

Pensi che c’è chi va alle consultazioni con il capo dello Stato, eccome se ci va perché col cavolo che uno vale uno. Pero’ poi esce dall’altra porta perché tutti gli altri invece devono vedere che uno vale uno.

Quanto ha ragione, onorevole Crimi. Quanto ha ragione nel dire che questa schifosa politica non rispetta l’opinione pubblica e la violenta e la inganna con la sua arroganza. Pensi che nei palazzi del potere c’è perfino chi si intesta unilateralmente il voto degli astensionisti, dicendo che non votando hanno votato contro i partiti (e perché, contro i movimenti no?).

Ci vuole umiltà e spirito di servizio, quanto ha ragione. E in Italia bisogna ritrovare un sentire comune e popolare, non come la casta tutta chiusa in se stessa. Pensi che in giro c’è chi non parla coi giornalisti perché gli stanno sul cazzo, qualcun altro che non stringe la mano ai colleghi parlamentari (rappresentanti dei cittadini come loro) perché gli stanno sul cazzo,  qualcun altro ancora che decide che la reciprocità dei voti su questori e altre cariche parlamentari non vale più perché gli sta sul cazzo non si capisce chi.

Ha ragione lei, onorevole Crimi. Perché il Pdl e il Pdmenoelle e Rigor Montis e i partiti e i partiti e i banchieri e i giornalisti.

Tutto vero. Questo Paese è proprio da rifare.

Compresi  quelli che vogliono rifarlo

(MB)

AGGIORNAMENTO!!

L’onesta andrà di moda. Con queste parole, da qualche giorno, Beppe Grillo accompagna l’assedio a chiunque non sia approvato e certificato come “cittadino”.

Certificazione che, ovviamente, dipende da lui.

Un pezzo consistente del Paese sta accettando, con incredibile (e a volte furba) subalternità che a decidere chi è cittadino e chi no siano un paio di signori per tutti.  Due “cittadini” che hanno una curiosa idea della cittadinanza, visto che è  “cittadino” solo chi la pensa come loro e tutti gli altri – senza distinzioni – sono casta.

Ma se è vero – e lo speriamo tutti – che l’onesta andrà e sta già andando di moda, allora ci sono domande che ostinatamente e onestamente anche noi non-cittadini dobbiamo continuare a farci.

Perché Grillo ha tutto il diritto di non votare la fiducia a nessuno. E ha tutto il diritto di puntare a governare l’Italia senza alleati. Ma non ha il diritto di prenderci – come spesso hanno fatto i cattivissimi partiti – per i nostri beneamati fondelli.

Per esempio.

E’ onesto continuare a dire che i Cinque Stelle voteranno “legge per legge”, evitando accuratamente di spiegare anche che senza un voto di fiducia anche tecnico non ci sarà alcun governo e dunque nessuna “legge per legge” e dunque si andrà ad elezioni anticipate?

E’ onesto lanciare scandalizzate grida di allarme per l’eventuale nascita di un esecutivo Pd-Pdl, evitando accuratamente di dire anche che in questa fase la nascita di un governissimo Pd-Pdl è il vero obiettivo dell’ex comico e del suo guru di riferimento?

E’ onesto continuare a dire che il movimento è senza leader ma ha solo “portavoce”,  quando intanto si minacciano le “dimissioni“ (o espulsioni) esattamente come facevano i capibastone della Dc quando volevano forzare su una linea rispetto a un’altra?

E’ onesto dire che si vuole cambiare dal basso il modo di far politica e poi gestire un successo elettorale secondo la logica della rendita di posizione di craxiana memoria?

E’ onesto mobilitare le folle verso una Terza repubblica gloriosa e finalmente democratica e poi agire al vertice  (e in Parlamento) esattamente come si faceva nella Prima Repubblica?

E’ onesto invocare totale trasparenza e la morte delle caste “chiuse” e poi dribblare continuamente i giornalisti e definire “infiltrato” chiunque non sia fedele alla linea?

E infine.

La disonestà politica che ha portato Beppe Grillo a prendere il 25% dei voti, significa solo che un po’ di politici (non tutti) hanno rubato?

Oppure la disonestà politica che ci ha portato fin qui significa anche e soprattutto che in questi anni la politica si declinata quasi solo in propaganda, e che tra il dire della politica e il suo agire reale e non dissimulato lo iato si è fatto insopportabile?

E se le cose stanno così, allora Grillo non sta facendo la stessa identica cosa?

Capisco che io, cittadino non certificato e dunque reietto, non ho diritto ad alcuna risposta. Ma almeno ho il diritto di continuare a fare domande? E quando i cittadini certificati avranno il 100% del Parlamento, i non-cittadini cattivi avranno ancora la possibiità di farle, queste domande?

Advertisements
commenti
  1. steffa88S ha detto:

    se Bersani si metterà con Berlusconi sarà stato costretto dai grillini, se si rivà al voto e PDL e Lega vincono, vado a fare un giro a Genova, con una mazza da baseball

  2. marchettino73 ha detto:

    Se Bersani si metterà con Berlusconi è perché era dura rinuncià ai rimborsi :mrgreen:

  3. steffa88S ha detto:

    scusa Marchetto ma te che faresti al posto suo? sta facendo di tutto per avere anche il minimo appoggio per non star con Berlusconi, che per lui sarebbe un suicidio, se votassimo adesso non risolveremmo un cazzo, perché i numeri son sempre gli stessi, anzi, peggio, sarebbero sicuro più forti pdl e lega. abbiamo l’occasione per levarci dal cazzo berlusconi per sempre, solo con una prima fiducia, e questi cretini con la washball e i microchip sotto pelle la stanno mandando a puttane

  4. marchettino73 ha detto:

    Poteva rinunciare ai rimborsi e avere la maggioranza coi 5 stelle 😀

    Dov’era la difficoltà? (lo so lo so,domanda troppo facile :mrgreen: )

  5. chica ha detto:

    …non preoccuparti che se rinuncia ai rimborsi il grilletto tira fori un’altra bella scusa per alzare il paletto….e non perchè quella dei rimborsi non sia una cosa da sistemare, non fraintendere….a me da l’idea che questi non sappiano da che parte iniziare….

  6. steffa88S ha detto:

    ha ragione Chica, Grillo ha tirato fuori la storia dei rimborsi perché sapeva che Bersani non sarebbe riuscirebbe a farlo, anche volendo, perché il PD ha tutta un’organizzazione (costosa) sotto che non si può smantellare in 24 ore. Se Bersani avesse potuto, Grillo si sarebbe inventato qualcos’altro, poco ma sicuro. ovviamente i rimborsi vanno azzerati, o comunque decimati, ma non è che la vita di sessanta milioni di stronzi giri intorno ai rimborsi di queste elezioni. Grillo se ne sbatte i coglioni dell’Italia, è disposto a lasciare il posto a Berlusconi pur di non perdere la faccia coi quattro fanatici che lo seguono.

  7. perplessa ha detto:

    beh cari miei non avremo mai la controprova….possiamo dire “beh avrebbero trovato altro” ma rimane sempre il tempo condizionale che è quello del forse…e la controprova non ce l’abbiamo perchè il pd non può permettersi di rinunciare ai rimborsi dato che – nn contiamoci palle con “l’apparato” – deve sfamare migliaia di sfaccendati messi lì a tracheggiare nelle “fila” del partito spacciati per militanti ma che in realtà sono amici del cognato, figli del vicino, generi del tizio che al comune di salcazzo in piano mi sta facendo l’appaltino a due lire così posso usare i soldi aggirando il patto di stabiiltà, mogli del dentista di mia madre, mariti della suocera del becchino che mi tiene il loculo al cimitero di bettola….e compagnia cantante.
    I partiti devono mantere QUESTO apparato e francamente a me di tutti i soldi che bersani e soci devono tirare fuori per pagare lo stipendio a tutti i raccomandati che si sono tirati nel partito non me ne frega una beata mazza.
    Se avessero avuto senso di responsabilità (parola che tanto amano) avrebbero detto ok, intanto facciamolo poi come sistemare tutta la merda che ci portiamo appresso ci pensiamo….
    e se grillo davanti al si di bersani avesse trovato un altra scusa come ora paventato a questo punto a fare la colossale figura di merda sarebbe stato tutto il movimento 5 stelle smerdato da bersani sul loro stesso piano di gioco…
    invece no..grazie al caghismo ennesimo del pd non possiamo sapere come sarebbe andata e mi spiace ma non potete saperlo con certezza nemmeno voi.
    Io non sono invasata, ho già detto che non mi fido di nessuno tantomeno dei cinque stelle, vedo le cose come stanno e, in questo caso, le chiacchiere stanno a zero.

    E’ vero che per votare legge per legge serve un governo ma non sta scritto da nessuna parte che grillo debba dare la fiducia a qualcuno, bersani non ha i numeri per governare in indipendenza, stracazzi suoi
    che vada da napolitano a dire “non ho i numeri” napolitano farà un governo “del presidente” si farà la legge elettorale e tutti a votare.

    Chica
    le difficoltà economiche ci sono per tutti, a me dispiace tanto delle tue e lo sai…ma dire che siamo in questa situazione perchè grillo nn da la fiducia mi sembra un tantinello azzardatino così come credere che con il governo bersani si risolve tutto…la situazione ce l’hanno creata 20 di governo indegno di tutte le forze politiche e ci vorrà tempo per vedere la luce…non creiamo forzature alla camusso’s style

  8. marchettino73 ha detto:

    Altri applausi per Perply,grazie.

    Gliel’ho scritto anch’io ma si vede hanno mangiato parecchie bucce di coómero da piccìni :mrgreen:

  9. chica ha detto:

    Perply, io non ho detto ne l’una ne l’altra cosa, e se così si è capito vuol dire che non sono stata capace di esprimere quel che volevo…sai bene che non voto Bersani, ne tantomeno attribuisco a Grillo l’attuale situazione….non mi piace questo traccheggiare in attesa di..non mi piace chi ha tanto parlato per arrivare ad avere voti ed ora…..aspetta…….io credo che la responsabilità adesso sia di tutti, anche se il termine e largamente abusato da chi in questi anni ha collezionato casino su casino a discapito nostro….è che la si attuale non sia quella che immaginavo io mi sembra di averlo sempre ribadito…..ma mi sembra anche che sto gioco a rimpiattino rimborsi si-rimborsi no non porti da nessuna parte……provare a dare fiducia ad un governo che cmq tenga fuori Pdl e lega non mi sembra così oscena…provare a far qualcosa da dentro come stanno facendo in Sicilia mi se,Bra una cosa bellissima….è allora , perché ? Per aspettare l’inciucio Pd-Pdl, per tornare presto al voto, perché ? Non lo capisco…mi spiace ma mi sembra troppo come quel marito,che per far dispetto alla moglie si taglio le palle!!

  10. chica ha detto:

    Marco, non è che non capisco, e che questo tipo di atteggiamenti, che si scontano sulla pelle di tutti noi, io non li voglio ne capire , ne giustificare……

  11. marchettino73 ha detto:

    @steffa
    Potevano dire “ci impegnamo a rinunciarci,chiaramente non possiamo farlo in 24 ore ma ve lo dimostreremo” 😀

    @chica
    …..…provare a dare fiducia ad un governo che cmq tenga fuori Pdl e lega non mi sembra così oscena…

    Il problema è che il pd lo vorrebbe fare col solito sistema di “parcheggio culi amici” e “supermarket di poltrone”.Ma l’hanno preso in culo….non si aspettavano che il M5S rifiutasse e rilanciasse con la richiesta sui rimborsi.
    Parlano due lingue diverse,tutto qui. 😀

  12. marchettino73 ha detto:

    chica su 26/03/2013 alle 16:20
    Marco, non è che non capisco, e che questo tipo di atteggiamenti, che si scontano sulla pelle di tutti noi, io non li voglio ne capire , ne giustificare……

    Lo capisco,ma la situazione non è certo colpa dell’ultimo arrivato.Ma di una legge elettorale di merda e dell’ottusità della classe politica nostrana,che non vuole mollare l’osso.
    Tanto,con un governo pd-m5s dove a comandare fosse il pd non andrebbero da punte parti…….A bersà te tocca d’abbassatte li pantaloniiiii 😆

  13. perplessa ha detto:

    chica
    ok si vede che ci siamo spiecccattti malaaa 😀

    in sicilia il 5* nn sta dando nessun appoggio dal di dentro, non c’è mai stato un formale voto di fiducia a favore del governo crocetta, il governo crocetta vive di vita propria
    questo grazie alla legge elettorale che permette di governare anche in minoranza…potremmo pensare anche ad una soluzione del genere per riformare il porcellum eventualmente.
    Te lo ripeto
    quello dei rimborsi era un test per capire se avessero davvero l’intenzione di cambiare, non è giocare a rimpiattino per il loro modo di vedere.
    Secondo te se avessero detto si al PD sulla base delle mezze frasi fumose dello smacchiatore di giaguari e poi in aula a governo formato NON AVENDO LA MAGGIORANZA PER VOTARE DA SOLI L’ABOLIZIONE DEI RIMBORSI non l’avessero approvata, con che faccia sarebbero tornati i 5* a chiedere voti?
    il 5* si gioca tutta la credibilità su pochi punti perchè sa benissimo che il 40% del proprio programma è irrealizzabile, quindi sui punti di maggior richiamo devono essere duri.
    Sinceramente io comprendo il loro punto di vista: se vuoi dialogare con me devi farlo sulla base di questi primi impegni di massima, sennò non ci mettiamo nemmeno al tavolo x’ poi lo sappiamo che ci fottete. Una volta che dialoghiamo su questi due punti poi il resto ce lo giochiamo.

    ricorda che concedere la fiducia è molto più facile di toglierla….una volta data la fiducia ad un governo pd quello parte…a voja a lacrimàa a coccodrillo x’ nn ti tolgono i rimborsi

    p.s.
    grillo a differenza dell’attuale sinistra NON ha il complesso di berlusconi…a lui non lo attiri con il trucchetto “eliminiamo silvio” primo x’ silvio non lo si elimina dato che è stato rivotato, e verrà ancora rivotato e secondo perchè grillo – a ragione o a torto non sta a me ora dirlo – ritiene morto questo sitema politico e ritiene che solo radendo al suolo gli attuali partiti si possa ricominciare..quindi se vai da lui e gli “paventi” le elezioni gli fai il solletico x’ se ne frega del fatto che fai morire la legislatura

  14. lezzy ha detto:

    @Marco- ti lovvo assai assai… 😆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...