Firmi da vede – The Impossible

Pubblicato: 23/05/2013 da tafkamrlorenz in Generale
Tag:, ,

Visto ieri sera in aereo. Che dire?

Trama standard. Famiglia felice (merrecani, ma che lavorano in Giappone) decide di passare il Natale in Thailandia. Naomi Watts, Ewan Mc Gregor e figli

Resort spettacolare. Vigilia bellissima. Natale, pure

Poi arriva lo tsunami. La parte “tsunami” e’ girata alla grande, la famiglia si divide in 2.

Il film pure

Le parti con la Watts e figlio sono molto belle, ben girate, con lei estremamente in palla, pur se abbastanza prevedibili. Quelle con Ewan sono drammoni strappalacrime degne del peggior Mario Merola, con lui che per inciso infila una serie di cazzate che manco ai tempi di Trainspotting.

Finale scontato, ultimi 15 minuti superflui.

In sintesi, prodotto perfetto per la visione dopocena sul divano con signora (specie se la cena e’ annaffiata con una boccia di rosso). Lei potra’ struggersi e identificarsi nella mamma coraggiosa con figlio supercazzuto e appassionarsi alla vicenda. Lui porta’ dormire a intervalli inebriato dai fumi del rosso e se la signora lo svegliera’ rimproverandolo per la scarsa attenzione gli bastera’ seguire 30 secondi per ricostruire e negare spudoratamente di aver dormito

 

Annunci
commenti
  1. perplessa ha detto:

    mi ricorda a tratti quella cacata immonda di hereafter

  2. tafkamrlorenz ha detto:

    E’ meglio. Non molto, ma meglio
    Il bello e’ che ero convinto la protagonista femminile fosse Maria Bello…ovvero quella della scena delle scale di “A History of Violence” e speravo che il buon Ewan ripetesse la prodezza di Viggone

  3. reggibirra ha detto:

    “In sintesi, prodotto perfetto per la visione dopocena sul divano con signora (specie se la cena e’ annaffiata con una boccia di rosso).”
    non guardo un film in quel modo dai tempi di Armageddon… gran fico Bruce!!!!,adesso è tutto un cartonito ,raiyoyo e boing.

  4. alsalto ha detto:

    questo merita, se piace il genere documentario, sempre che si ritenda Oliver Stone attendibile.

    Cambiando genere recentemente ne ho visto uno carinissimo e commovente: “Rosso come il cielo”

    Impossible non ancora l’ho visto, Ewan e’ un grande (grazie signora tacer da brivido) ma cacate non e’ che non ne possa fare, tiene famiglia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...