non si chiamano leghisti ma diversamente coglioni

Pubblicato: 08/10/2013 da reggibirra in Generale
Tag:, , , , ,

Tra un cazzeggio e l altro trovo su internet questo articolo :

Uno storico militante della Lega Nord della città di Varese, Stefano Chelazzi, è stato arrestato per avere appiccato ripetutamente molti incendi nella cittadina nota per essere stata la culla del Carroccio di Bossi e Maroni. Il piromane si era distinto in passato anche per aver scritto lettere ai giornali, dove accusava gli immigrati per aver incendiato le abitazioni o i cassonetti dell’immondizia ai quali lo stesso Chelazzi aveva dato fuoco. Un caso di cronaca che ha messo in imbarazzo la sezione della Lega Nord di Varese, alla quale è iscritto il leader Roberto Maroni, che ha già comunicato l’espulsione del piromane anti immigrati. Il segretario cittadino del Carroccio, Marco Pinti, ha rimarcato a Varenenews  di aver chiesto il casellario giudiziario a Chelazzi, dal quale risultava però incensurato. Il piromane varesino era un leghista piuttosto noto in città. Nel 2006 si era candidato alle elezioni comunali vinte dall’ex presidente del Consiglio regionale della Lombardia Attilio Fontana, attuale sindaco di Varese, nelle fila della Lega Nord, dove aveva raccolto una trentina di preferenze. Il primo cittadino bosino ha nominato Chelazzi nel consiglio d’amministrazione dell’istituto di riposo Molina nel 2012. Il sindaco Fontana ha detto che varie persone avevano parlato bene di Chelazzi, e di non sapere nulla delle indagini o dei sospetti che aleggiavano sul piromane.l leghista incendiario è stato scoperto dagli inquirenti che da mesi erano alla caccia dell’autore di tre incendi che quest’estate avevano messo in allarme la città di Varese, ed è stato arrestato ieri mattina . Su Chelazzi sarebbero stati raccolti gravi indizi, tra le quali la ripresa delle telecamere in un luogo vicino ad uno degli incendi in un orario compatibile al rogo. La sua piromania sarebbe causata da motivi personali e patologici, ed al momento non esistono né rivendicazioni e nemmeno risulta una scelta degli obiettivi mirata a colpire gli abitanti di quei palazzi. C’è però un retroscena: a giugno Chelazzi aveva patteggiato una pena a nove mesi dopo esser stato accusato di aver dato alla fiamme sette cassonetti dell’immondizia, i roghi attribuiti agli immigrati nelle lettere inviate alle testate locali, tra le quali lo stesso sito Varesenews. La piromania di Chelazzi era di conseguenza nota da alcuni mesi, ma fino a questo momento nessun provvedimento era stato preso contro di lui dal suo partito, che lo reputava una persona affidabile. Chelazzi, quarant’anni, di mestiere svolge l’attività di promotore finanziario, ed a Varese è piuttosto noto come istruttore di arti marziali.
Fonte :
http://www.gadlerner.it/2013/10/08/il-piromane-leghista-che-dava-la-colpa-dei-suoi-incendi-agli-immigrati

Advertisements
commenti
  1. chica ha detto:

    Ancora discutiamo di leghisti??. ESSI vivono?????
    Ovvia! Dove cazzo siete tutti, banda di debosciati??????

  2. chica ha detto:

    Chelazzi, istruttore di arti marziali??????? Ora controllo in che federazione……

  3. steffa88 ha detto:

    i leghisti ormai esistono solo in televisione, e anche lì latitano

  4. reggibirra ha detto:

    Ci penserà il nano a farli ritornare di moda

  5. Giangius ha detto:

    chicaaaaaaAAAAAAAAAAAAAAAA :mrgreen: :mrgreen:

    ma quanta bella gente 😀

  6. chica ha detto:

    Giangiuuuuuuuuuu….bello pelosone miooooooooo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...