L’anacronistica estate dell’ATM

Pubblicato: 04/08/2014 da perplessa in Generale, L' Angolo di Perplessa
Tag:, , , , ,

Quando ero piccola, ormai troppi anni fa…, ricordo che
il primo di Agosto scattava, puntuale ed inesorabile, l’esodo. Masse informi di autovetture cariche della qualsiasi, che lasciavano le grandi città per recarsi nei luoghi di villeggiatura. Telegiornali che aggiornavano sugli incolonnamenti nelle maggiori arterie autostradali, immancabili immagini da Mirafiori che riprendevano gli operai FIAT all’ultima “timbratura” e via così come se non ci fosse primo Settembre.

Ho la vivida immagine di me, in auto con i miei genitori, mentre, in coda al casello di Salerno, conto i mozziconi delle sigarette per terra immaginando la richezza che avrei potuto ottenere ricevendo 50 lire per ogni “cicca”.

Da qualche anno la situazione è cambiata, e non solo perchè a Mirafiori non ci sono quasi più lavoratori…I miei genitori non trovano coda sull’autostrada da anni, seppur partendo ostinatamente durante i “bollini neri”, la città fino a ridosso di ferragosto è piena di gente, forse anche grazie ai tanti stranieri che continuano a lavorare…La gente diversifica i periodi di ferie, la gente magari non ci va proprio in ferie …crisi, attività lavorative che hanno nuove esigenze insomma senza dilungarsi troppo in sterili banalità, ci siamo capiti.

Ebbene, il 2014 sembra arrivato per tutti…tranne che per l’ATM.

Chiariamo subito per chi non è di Milano, l’ATM è l’azienda che gestisce il trasporto pubblico del capoluogo lumbard, come direbbe il Trota. Vi risparmio ogni sarcarsmo per non sviare.

Gestisce molte linee di autobus/tram e 3 linee e mezza di metropolitana, non mi sbilancio in merito al passante ferroviario perchè non ne ho certezza. Vi risparmio anche in questo caso ogni sarcarmo sul “mezza”, soffermandomi sul fatto che, per una città che si accinge ad ospitare l’EXPO è poco meno dello stretto indispensabile. Vabbe che ve lo dico a fare, vi risparmio anche in questo caso ogni sarcasmo sull’EXPO!

L’ATM a Milano è come una stella polare mentre sei alla deriva in mare aperto senza strumentazione….tutti sanno che c’è, tutti per forza di cose la devono cercare e, con fatica, seguire, tutti le bestemmiano dietro l’intero calendario perchè preferirebbero di gran lunga essere rimorchiati da un mezzo di locomozione alternativo.

Ma Lei, spavaldamente incurante dei propri evidenti limiti, bagola tracotante spendendosi in laboriosi episodi di auto-leccamento-di-culo. Stipendi degli amministratori alle stelle, autisti contrattualmente tutelati ed il vanto di essere il fiore all’occhiello di Italia…e chissene se nel paese dei ciechi l’orbo vede benissimo.

In questa realtà se uno- sforzanosi – si può abituare ai convogli sporchi, ai ritardi, agli orari “del sabato” ed agli orari “festivi”..se può addirittura imparare a convivere con “il tempo dell’ATM” [già perchè nel magico mondo di ATM il tempo è dilatato…un loro minuto non equivale a 60 secondi  ma ad un numero indefinito di spazi temporali che fanno si che, laddove la pensilina indichi 4 minuti, per esempio, tu sia costretto ad aspettare il tuo mezzo per 8, 9 forse 10 o forse chissà quanti minuti, salvo vedere comparire la scritta “ricalcolo” o la misteriosa “in coda”], bene dicevamo, se tu puoi abituarti a tutto ciò, giocoforza aggiungerei, la cosa che non è possibile tollerare è l’anacronismo.

Si Signori, l’ATM è rimasta agli anni 80…in una Milano immaginaria in cui l’autobus lo prendono solo gli studenti e, quindi, appena finiscono le scuole si sente in dovere di andare in vacanza come l’ultimo dei liceali paninari.

E quindi via…primi di luglio aberrante “orario estivo” che altro non comporta se non il raddoppiarsi delle attese fino al 7 settembre e dico 7 settembre..primi di agosto osceno “orario del sabato” che altro non comporta se non il quadruplicarsi delle attese per quasi tutto il mese. Avete capito bene, non stiamo parlando di una riduzione delle corse nelle due settimane centrali di Agosto, periodo in cui (anche se resta fermo il fatto che le ferie non si fanno più solo ad agosto!) si può immaginare una diminuzione della fruizione, ma di due mesi di latitanza assoluta.

E se io posso anche concedere, seppur con qualche fatica, che di sabato mattina un autobus o una metropolitana passino ogni 6/7/10/20 minuti, beh francamente il primo lunedì di agosto alle 9 del mattino la cosa mi fa sinceramente incazzare come una bestia.

Perchè, cara ATM, ti svelerò un segreto, la città non si ferma perchè finiscono le scuole. I poveri stronzi che vanno a lavorare, e si, che vanno a lavorare magari tutto agosto, non possono dover viaggiare schiacciati come hamburger di McDonald’s solo perchè sono finite le scuole, non possono rischiare parti anticipati o infarti perchè tu devi operare l’orario del sabato. Questa organizzazione nel 2014 NON E’ PIU’ ACCETTABILE. Non è accettabile che per oltre due mesi si fornisca un servizio scadente oltre la media (che di per sè non è onorevole), non è accettabile che tutto questo si faccia pretendendo che il corrispettivo da noi versato rimanga il medesimo. Non è accettabile che si rimanga ciechi dinanzi ad un bisogno che la città ha in maniera evidente di muoversi tutto l’anno. Se la città non va in vacanza (non fanno altro che maciullarci le palle con questa storia degli eventi ad agosto, dei negozi aperti ad agosto ecc. ecc. ) la sua azienda principale NON PUO’ ANDARE IN VACANZA. Non può farlo per rispetto di quei cittadini o pendolari che lavorano, e che sono ancora più incazzati di doverlo fare in un periodo in cui potrebbero farsi abbrustolire dal sole, per rispetto di coloro che pagano per avere un servizio e la fanno sopravvivere, per rispetto ai turisti che ancora, inspiegabilmente, trovano attraente questa città e vengono a visitarla, ed infine per rispetto al suo amor proprio, se gliene è rimasto.

E non si dica che la riduzione degli orari è dovuta alle vacanze degli autisti perchè mi incazzo ancora di più. Lavorano in un’azienda che fornisce un servizio pubblico essenziale (anche se per molti versi sono tutelati pure sotto questo punto di vista) bene, si studino diverse percentuali di presenze con buona pace dei sindacalisti.
Ho lavorato per anni in un call center di una grande azienda e persino noi eravamo considerati lavoratori che fornivano servizio pubblico essenziale il che comportava precettati durante gli scioperi e due massimo tre persone per gruppo (su 20) in ferie per settimana tra giugno e settembre…Non fatemi scadere nell’ovvio citando gli ospedali.

La città dice BASTA. Venite a vivere con noi nel 2014. E’ un periodo di merda e capisco che vogliate far finta che non sia arrivato, ma in fondo non fa nemmeno tanto caldo.

Ndr: stessa vergognosa pantomima durante le vacanze scolastiche natalizie. Velo pietoso please.

 

Advertisements
commenti
  1. tafkamrlorenz ha detto:

    Perp
    che lo facciano gli autobus, e’ anacronistico, ma lo posso anche comprendere (a fatica)
    ma anche le corse della metro e dei tram vengono dilatate d’estate?

    Io a Milano non ci torno da…boh, 3 anni, credo. Ho preso il tram tipo 10 volte ma la metro, spesso.

    Mai d’estate

    Immaginare corse dilatate oltre i 3 minuti e’ folle. Gia’ in tempi di pace, nell’ora di punta, devi aspettare 3 corse per entrare nella carrozza, perche’ se ce ne entra solo uno in piu’ la carrozza sbraga

  2. perplessa ha detto:

    Lore
    Si si di tutti i mezzi senza alcuna distinzione
    stamattina, per esempio, sono scesa in metro alle 8.57 e la pensilina indicata 4 minuti e mezzo….grazie al magico “tempo ATM” l’ho presa alle 9.06
    non ti dico in quali condizioni…una tipa n’altro po partoriva veramente…anche x’ quando le carrozze sono così piene le fermate sono più lunghe visto che la gente a defluire ci impiega molto di più
    e due settimane fa io ed una mia amica abbiamo aspettato la rossa (che è un po’ la principale) 8 minuti alle ore 9.50 del mattino

  3. marchettino73 ha detto:

    Leggendo questo post mi è venuto in mente come rimasi sorpreso,nel ’94,quando provai per la prima volta i mezzi di trasporto tedeschi (tram e autobus).Della zona Mannheim-Heidelberg.
    Di una precisione,per un italiano,fantascientifica.Sugli autobus addirittura ti davano anche la prossima fermata.
    Roba,per gli autobus italiani,da star trek……

  4. reggibirra ha detto:

    Anche qui il cotral non scherza. Invece giu` a lecce il trasporto pubblico e`pura utopia,periodo scolastico a parte.

  5. perplessa ha detto:

    march
    vabbe magari non dal 94 ma ci sono anche qui gli autobus che indicano la prossima fermata anche a voce

    ma allora non metto in dubbio che rispetto alla media italiana qui a milano siamo a livelli superiori però ribadisco il detto…nel paese dei ciechi l’orbo ci vede benissimo….se continuiamo a rapportarci con chi sta peggio non miglioreremo mai

  6. tafkamrlorenz ha detto:

    Perp
    ma te lavori a Milano. Voglio dire…dovrebbe essere la capitale italiana del businesse.
    Voglio dire…pensa ai trader che la mattina vanno a Wall Street o alla City. Escono dalla metro tutti fichi, puliti e stirati.
    Quelli che volessero andare in metro a Piazza Affari come arrivano? Sudati, sgualciti, In ritardo e con l’ascella pezzata? Non va bene

  7. perplessa ha detto:

    bella immagine

  8. marchettino73 ha detto:

    Perp
    Sì,infatti io parlavo dell’epoca e di come eravamo messi rispetto agli altri paesi.
    Qui dovevo guardare fuori dal finestrino dove ero,laggiú no.
    Laggiù il biglietto si pagava,qui facevo il portoghese :mrgreen:

  9. perplessa ha detto:

    brutta merda 😀

    i “portoghesi” sicuramente sono parte del problema

  10. marchettino73 ha detto:

    Una volta mi fecero 100 mila lire di multa (quando il biglietto di sola andata veniva 600 lire)……ma considerato che era 5 mesi che viaggiavo a scrocco ero comunque in vantaggio 😆

    Sì,ero una merdaccia 😆

  11. reggibirra ha detto:

    Non eri,sei una merdaccia. 🙂

  12. perplessa ha detto:

    ahaha precisiamo!

  13. reggibirra ha detto:

    Marche` non risponde perche` ha riaperto villa arzilla . `Mazza che bono il gelato kinder pingui/sorpresa…… me fara` male tutto sto cioccolato? 🙂

  14. marchettino73 ha detto:

    Ciò da fà…….fra i vecchietti e le telefonate a cazzo mi diverto da morì 😆

  15. reggibirra ha detto:

    Pensa che da un giorno a l altro potresti rivedere sta gran gnocca ! Non so quando ma dopo ferragosto tutto e` possibile . 🙂

  16. marchettino73 ha detto:

    Si prega di venire il 25 o il 18 agosto,astenersi perditempo :mrgreen:

  17. reggibirra ha detto:

    Ahahah ricevi x appuntamento come la mia vicina? 🙂

  18. steffa88 ha detto:

    Agghiacciande. A sydney non credo abbiano uma qualche forma di orario estivo ma nei giorni festivi prendere l’autobus è un incubo

  19. Albert1_A_Piedi ha detto:

    Ma… per 1,50 Euri che pretendete, la carrozza coi cavalli bianchi ??? 😀

    Lungi da me fare il germanofilo, anzi… però a puro scopo di studio:

    Germania (esempio, città di Bonn): prezzo minimo biglietto orario 1,80 Euro. Poi si sale esponenzialmente (a seconda del tempo e della distanza da percorrere come è giusto che sia) e si arriva a cifre che qua manco fra vent’ anni.
    Società privata, interamente nel mercato, unico scopo il profitto.
    Se ti beccano senza biglietto (e ti beccano) ti prendono a calci in culo.

    Italia (esempio, città di Roma): prezzo minimo (e unico, sindacalmente stabilito) 1,50 Euro. Al massimo si scende con sconti per comitive, abbonamenti e convenzioni varie.
    Società municipalizzata, soldi pubblici, anni e anni in passivo fisso tanto non gliene frega un cazzo a nessuno, lavorano uno su tre e tutti e tre prendono lo stipendio lo stesso.
    Unico scopo, elargire stipendi e fare contenta la CGIL.
    Se ti beccano senza biglietto (ma tanto no ti beccano) dipende: se sei italiano con documenti scatta la denuncia penale, se sei un zingaro continui tranquillo fino a destinazione tanto non ti fanno un cazzo.

    Ma ‘ndo cazzo annamo ? Speriamo che quest’ Europa arrivi presto e ci liberi da queste piaghe di manzoniana memoria (perchè, se non ci avete fatto caso siamo ancora ai tempi di Don Rodrigo e dei Bravi), se no qua altro che Grecia (che pure se ne fotte e se la ride lo stesso tra olive, Feta, Ouzo e turisti froci che se lo buttano allegramente al culo): ci ritroviamo peggio della Nigeria.

  20. Albert1_A_Piedi ha detto:

    … e porco iddio, aggiungerei a giusta ragione.

  21. steffa88 ha detto:

    Ha pure ragione Albert voglio dire…

  22. perplessa ha detto:

    non sono sti 0.3 centesimi che fanno la differenza
    il sistema nella sua interezza questi si

  23. steffa88 ha detto:

    0.3 euro minimo, in zona 1. Per dire qui parte da 2.3 dollari, circa 1.80 euro e arriva a 4 dollari e mezzo circa. E scommetterei la punta del cazzo che comunque ci sono contributi pubblici, sia qui che in germania, altrimenti non si reggerebbe in piedi

  24. steffa88 ha detto:

    Per esempio la metro parte da 3.80 dollari (5 ar) e non sale molto. La linea x l’aeroporto, privata è molto più cara, 16 dollari x circa 8km

  25. fausto ha detto:

    Sono gli stessi problemi di una cittadina di provincia come Modena, dove è comunque imperdonabile che i mezzi scompaiano in estate: come si pretende di far viaggiare gli ambiti turisti di cui chiacchierano i nostri assessori? Credono che un giapponese venga qui in Italia a sbriciolarsi gli attributi guidando un’auto a nolo?

    Leggere di cose simili in una metropoli come Milano mi lascia perplesso: se non riuscite nemmeno li, noi provinciali non abbiamo speranza.

  26. perplessa ha detto:

    Fausto grazie del commento!
    Hai proprio colto il punto……per aggiornarti posso dire che ancora oggi i mezzi di superficie stanno seguendo l’orario estivo……
    Continua a seguirci e commenta tutte le volte che ti passa nella brocca!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...