Firmi da vede – Steve Jobs

Pubblicato: 05/03/2016 da tafkamrlorenz in Generale

Nel lontano 1999 un imberbe versione del sottoscritto lavorava fianco a fianco con uno dei pochissimi utilizzatori di PC Macintosh della storia (nonche’ l’unico in ditta) e sentiva magnificare le doti del sistema operativo Apple e la sua superiorita’ rispetto a Windows.

Poi venne l’era dei PC scatoloni…quelli la cui carcassa veniva smontata con regolarita’ per istallare espansioni di memoria, schede audio, schede video, schede madri piu’ potenti, col monitor brutto e pesante e il groviglio di fili inestricabile

Poi arrivo’ l’iMac. Il resto lo sanno tutti.

Tutto quello che era successo prima dell’iMac, io lo avevo rimosso in toto. Davvero. Per me l’era del PC si divide tra prima e dopo l’iMac. Tecnicamente questa affermazione e’ una cagata. Ma da un punto di vista di design credo sia una posizione ragionevole.

Questo film racconta Steve Jobs prima dello Steve Jobs che tutti conosciamo. Racconta il rapporto coi collaboratori stretti, con la pseudo famiglia e con gli amici o ex-amici.

Racconta cose vere, e in parte romanzate. Usa espedienti narrativi non eccessivamente credibili.

Ma racconta quello che racconta in maniera davvero formidabile. Racconta la lotta, la caduta, la rivincita, la vendetta, la crudelta’, la pressione, la voglia di rivalsa che ti fa passare sopra a tutto come se fossi un aratro.

Racconta un uomo che sembra volerci dire in faccia che degli amici non gliene frega nulla. Perche’ gli amici passano, il successo (aziendale) resta

Scritto da uno a cui Steve Jobs stava palesemente sui coglioni, recitato da un Fassbender che riesce a superare lo scoglio della scarsa somiglianza fisica e da una Kate Winslet strepitosa come sempre, riesce a farti incazzare, esaltare e commuovere.

Lascia qualcosa. Cosa che i film biografici raramente fanno. Ti fa passare 2 ore in un battito di ali di farfalla e riesce a rendere interessante un argomento (i computer) decisamente non molto cinematografico

Da vedere assolutamente. Secondo me meritava l’Oscar.

Annunci
commenti
  1. reggibirra ha detto:

    Lorenzinooooo tutto bene?

  2. tafkamrlorenz ha detto:

    Una specie Fra
    Te tutto bene?

  3. Albert1_Cinefilo ha detto:

    Ola, “una specie” mi piace, quando mi chiederanno se è tutto ok me la rivendo… 😉
    Mo me lo cerco e me lo vedo, anche a me il fu Steve non è che mi andasse molto a genio, ma in un certo senso ne condivido le sorti (troppo ci ho magnato e troppo ce magno ancora con quella roba con la mela) e comunque la sua storia – soprattutto la fase narrata nel film – è come minimo interessante… direi. Almeno.

    Ultimamente mi sono dato un po’ al cinema (nel senso che mi scarico film a mazzetta e me li vedo, non subisco il fascino della sala e la sera non mi smuovo di casa manco a cannonate, buffo se si pensa che in dieci minuti a piedi (o 5 in bici o 2 in macchina) ho il multisala più grande di Roma, ma mi sono rotto il cazzo di gente che gli squilla il telefono e che mi mangia i popcorn nelle orecchie, quindi…

    Insomma, mi sono ingozzato di tutte le ultime uscite, devo dire che la produzione è ghiotta.

    Solo una cosa mi perplime da un paio di giorni.

    Qualcuno ha visto qualcosa in TV o sui media in genere riguardo il film che ha vinto l’Oscar ?
    Dico proprio quello che ha preso la statuetta per “miglior film”, che dovrebbe essere un riconoscimento di un certo pregio, credo…

    Ci hanno fatto due coglioni così con Morricone (si vabbè, bravo, ci mancherebbe, ma il film è talmente acchiapposo che funzionava anche senza commento musicale), ce le hanno sfrante in tutte le salse con DiCaprio (cazzo, bravo anche lui, ci rimancherebbe, epico il film, ma Inarritu mi rompe i coglioni già solo col nome, figuriamoci dopo due ore e mezza di film)…

    …ok ma il Film ? Cioè, sto cazzo di Spotlight, che peraltro è veramente fatto bene, ma qui non ne parla nessuno ? Manco mezzo servizio di spalla su un TG regionale ? E che cazzo.

    Mica c’entrerà il tema del film ?

    Mah. Poi dice uno la notte va in giro a picchiare i preti.

  4. alsalto ha detto:

    Che bello rileggere SirLorentz.

    Ciao a tutti comunque.
    Lo so, solo due righe e’ vi ho gia’ rotto i goglionidi. 🙂

    L’ultimo ennesimo film su Stevano Lavoro non l’ho visto, quindi non metto bocca.
    E non so se lo vedro’, quando e’ troppo e’ troppo.
    A momenti gareggia coi film sull’olocausto, di cui tra l’altro ho visto
    recentemente sia Il figlio di Saul che Remember.
    Il primo e’ roba da incistarsi, nulla da dire, ultra empatico e nonostante il tema trito
    e’ a dir poco imbarazzantemente bello. Il secondo e’ forte, triller alla hitchcock.
    Tipo che risulta assai grazioso sino a che non arriva la fine ed esplode, divenendo non dico
    geniale, non esageriamo, ma sicuramente forte, si forte assai.

    Da segnalare visti ultimamente direi:

    La vita e’ facile ad occhi chiusi (se poi vi piace il cazzo fate bingo)
    Revenant (regia un poco forzata, troppo epica a tratti, ma mostruosamente bravo inarritu)
    Perfetti sconosciuti (finalmente il ritorno della bella commedia italianica con un pizzico di polansky)
    Anomalisa (vedetevelo, bellissimo)
    Rams storia di fratelli e pecore (bello e garbato ma non banale)

    e come anticipa Alb1, il caso spotlaict e’ da vedersi assolutamente.

    deadpole m’ha fatto cacarissimo
    danisc ghirl idem, troppo imbarazzante pure per me

    ed in fine: la tigre e il dragone 2, deludente, calci e pugni senza la poesia del primo, una merda.

    salutoni

  5. Albert1_Anomalo ha detto:

    Ecco, ecco… grazie Francè, Anomalisa me l’ero scordato… azzo, da vedere assolutamente, se posso aggiungere un consiglio, da vedere sotto effetto di qualcosa di psicotropo, a seconda dei gusti, alcool, un bel cannone, quello che preferite. 😉

    Perfetti sconosciuti mi ha sbomballato il cazzo, ammetto che la fotografia, la regia, l’idea stessa del plot, insomma, i singoli elementi tutto bene, ma il risultato è deludente. E poi mai mischiare attori più o meno bravi con attrici più o meno cagne: viene fuori una cosa che sembra un elastico, alla fine stanca.

  6. alsalto ha detto:

    Albe’, hahahha.
    A proposito di effetti psicocosi ieri sera mi ho veduto smol appartament.
    Uhuhuhuhuhuhu

    da un po’ che non mi capitava roba grottesca, sempre che sia la definizione corretta, simile.
    Merita se piace il genere che senno’ rischia d’esser un bruttissimo trip, tipo primarie PD.

    Ma Tampopo l’hai mai visto?

  7. geppo ha detto:

    non e’ che ci avete un euro?

  8. maria elena ha detto:

    un selfie e’ tutt’intorno a te.

  9. alsalto ha detto:

    Ma nessuno che abbia voglia di farsi quattro risate?
    Hooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Albe’…..’namo!

  10. marchettino73 ha detto:

    Oh strónzoli :mrgreen:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...