Principi e ideali di una persona di sinistra, oggi

Una persona di sinistra ha un iPhone di ultima generazione.

Una persona di sinistra indossa il Rolex, come fa Gad Lerner.

Una persona di sinistra ha la barca a vela, come Massimo D’Alema, oppure va comunque in vacanza in barca, con un equipaggio a prendersi cura di ogni necessità.

Una persona di sinistra è per definizione un intellettuale, e perciò si può permettere di abusare della lingua italiana come più le aggrada, come Laura Boldrini.

Una persona di sinistra ha rispetto per donne e bambini. Come Niki Vendola, che ha usato una schiava da ingravidare e poi le ha comprato il figlio.

Una persona di sinistra spinge per l’integrazione, per questo che da sempre vuole mettere insieme i poveri, per farli integrare tra loro, mentre lei vive nei quartieri ricchi e alto borghesi.

Una persona di sinistra vuole che per i poveri qualche ospedale rimanga aperto, tanto lei va a farsi curare in clinica.

Una persona di sinistra manda i figli nelle scuole e nelle università private.

Una persona di sinistra non accetta critiche, perché sa di essere portatrice di verità assoluta, e perciò di avere sempre ragione. Qualsiasi cosa contraria al proprio Verbo, è fake news.

Una persona di sinistra è patriottica, no come quegli schifosi sovranisti, che sono nazionalisti fascisti.

Una persona di sinistra ha ossequioso rispetto per la BC€.

Una persona di sinistra è promotrice dell’ordoliberismo della U€.

Una persona di sinistra chiama “risorse” gli immigrati, omettendo che invece sono persone, e dimenticando che come tali hanno la propria dignità.

Una persona di sinistra usa “migranti”, parola della neolingua di ispirazione orwelliana, di fatto considerando esseri umani alla stregua di volatili migratori, togliendo agli immigrati la loro dignità di persone che scientemente decidano di stabilirsi in un territorio.

Una persona di sinistra si fa i selfie con gli immigrati, ma poi li vuole a debita distanza.

Una persona di sinistra vuole un mondo unito, fatto di apolidi, tanto che non dice “un rumeno”, “un senegalese”, ma “di origine rumena”, “originario del Senegal”, neanche fosse una merce che – superata la dogana – perde ogni relazione con la propria provenienza. A questo modo calpesta quelle peculiarità identitarie e antropologiche del singolo che sono patrimonio di ogni Essere Umano, per degradarlo e inglobarlo come generico e intercambiabile “strumento” (“risorsa”). Guarda caso, però, “tedeschi” e “francesi” rimangono “tedeschi” e “francesi”… miracoli della programmazione neurolinguistica…

Una persona di sinistra è liberale. Finché sei d’accordo con lei, ti ascolta.

Una persona di sinistra legge il rotocalco pornografico (1) “La Repubblica”.

Una persona di sinistra ama le location cool, gli happening trendy, i party sugli attici del centro città, dove bere vini di pregio, ed è sempre persona alla moda, anche se un po’ “trasgressiva”.

Una persona di sinistra è amica di attori, cantanti, e sa di essere lei stessa una artista.

Una persona di sinistra ha un coloured come autista, non come quelli di destra che lo chiamano negro.

Una persona di sinistra ama le black comedies.

Una persona di sinistra ha gli inservienti in regola, esclusivamente immigrati.

Una persona di sinistra a colazione mangia la frutta fresca che gli inservienti hanno comprato per lei al mercato la mattina stessa, e poi sbucciato.

Una persona di sinistra è europeista, e ritiene l’Unione €uropea e l’€uro il più alto grado di democrazia e civiltà mai raggiunto.

Una persona di sinistra ha un lauto conto in banca, nonché un lavoro intellettuale (o pseudo intellettuale) ben retribuito. Preferibilmente fa il giornalista, l’opinionista o l’architetto.

Una persona di sinistra prova un certo disprezzo per i poveri e i piccolo borghesi, e per non farli sentire inferiori li tiene a distanza, nelle loro borgate, o nei formicai in cemento armato. Poi va in quei luoghi a visitarli, un po’ come si va negli zoo per vedere gli animali in gabbia.

Una persona di sinistra sa che un immigrato irregolare, specie se di pelle scura, ha dei diritti, mentre chi rispetta le leggi, specie se italiano, ha dei doveri.

Una persona di sinistra comprende quando qualcuno è inferiore a lei, ed esercita la propria evidente superiorità intellettuale e morale (che sa di possedere) per addomesticarlo. Se si ribella, gli dà del fascista.

Una persona di sinistra sostiene la globalizzazione e il capitalismo imposto dallo Stato.

Una persona di sinistra si compra casa a New York (come Walter Veltroni), Berlino, Londra (o anche in tutte e tre).

Una persona di sinistra rispetta la Costituzione, ma solo se questa è in linea con quanto decide la U€.

La persona di sinistra, se sta al governo, elargisce soldi a pioggia a chiunque, per comprarne i voti, ma soprattutto per aumentare il debito pubblico, al fine di mettere il destino degli italiani in mano alle banche, agli speculatori globali e alla U€.

Una persona di sinistra al governo, dopo aver dissanguato l’Italia, auspica un governo di “unità nazionale”, per mascherarsi dietro un presidente del Consiglio imposto da Bruxelles, un “tecnico”, che avrà l’onere e l’onore di cancellare ogni residuo di civiltà in Italia senza che la persona di sinistra possa essere additata di qualsiasi responsabilità.

Una persona di sinistra sventola continuamente lo spauracchio del fascismo e del nazionalismo, copiando Berlusconi, che 30 anni fa fece altrettanto usando lo spettro del Comunismo.

Una persona di sinistra crede in Dio, Patria e Famiglia. Come ci insegna Francesco Rutelli, con la conversione che gli ha spalancato le porte a una fulgida carriera politica benedetta dal Vaticano.

Quel cretino di Marx non aveva capito nulla… Ma evidentemente era un fascista…



nota: 1) Attraverso la trattazione di argomenti di cronaca, società, politica, ecc. in maniera oscena, fatta stimolando gli istinti più bassi del lettore, riconducendo qualsiasi argomento a stereotipi e preconcetti che seguono la narrazione della programmazione neurolinguistica di riferimento, e hanno una evidente matrice propagandistica e finalità di addomesticamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...