COVID-19 FOR DUMMIES

(ovvero un breve riassunto veloce da leggere e facile da capire del fenomeno che ci tiene in scacco da oltre due anni, basato sulle evidenze scientifiche che ci tengono in scacco da oltre due anni. Tutto vero, se tutto quello che hanno detto è vero).

Il COVID-19 è una patologia complessa, a decorso ed esito variabili (in alcuni casi fatale), conseguente al contagio da virus SARS-COV2.

Dalla fine del 2019 (di qui il numero “19” nella denominazione ufficiale) questa patologia è apparsa e si è diffusa rapidamente fra gli esseri umani, a livello globale (con rarissime eccezioni territoriali).

Anche se il virus scatenante appartiene ad una famiglia (SARS) che è già sotto i microscopi da anni, sembra che la patologia discendente abbia caratteristiche inedite, ragion per cui la Scienza per circa un anno non ci ha capito un cazzo e sono morte tante brave persone.

La stessa Scienza che non ci aveva capito un cazzo per buona parte del 2020, ha poi approntato un antidoto (anche più d’ uno) e lo ha prodotto e reso disponibile a tempo di record per tutta la razza umana. O meglio, per quelle parti della razza umana che potessero permettersi di pagarlo.

Sempre la stessa Scienza, pur con qualche anche aspra divergenza (classica ed immancabile nel mondo accademico, cose tipo “Esimio Collega tu non capisci un cazzo di niente, vai a vendere il pesce“) ha parimenti messo a punto dei sistemi e delle terapie volte a curare gli ammalati di COVID-19 e ad evitare che tante altre brave persone muoiano.

Ad oggi, la situazione (se tutto ciò e vero, e chi siamo noi per dubitare del Verbo della Scienza ?) è quindi la seguente:

L’ antidoto c’è, ed è disponibile (nel nostro territorio come in tutto il Mondo, sempre fatte salve quelle zone che non hanno i soldi per comprarlo) a semplice richiesta di ogni cittadino voglia assumerlo. Chi assume l’antidoto evita il possibile esito fatale del COVID-19 e limita di molto anche le probabilità di soffrire fastidiosi sintomi.

Chi non assume l’antidoto, fondamentalmente sono cazzi suoi: se ha culo non si ammala, se è sfigato si, ma nel caso può essere curato, perchè la Scienza, bontà sua, adesso ha un rimedio anche per questo.

Tutto questo, oggi. Nel gennaio 2022. La Scienza ha salvato l’ Umanità.

OK. Qualcuno trova delle inesattezze ? Delle affermazioni insensate ? Qualcosa di diverso da quello che ci dicono i fatti, le opinioni, i dati, le varie esperienze personali ?

Credo che si possa onestamente affermare che quanto sopra corrisponde a verità. Beh, magari non proprio alla Verità vera, diciamo ad una “verità verosimile“.

Bene. Fine della spiegazione.

Molto bene, anzi benissimo. Adesso, però, qualcuno mi spiega in modo ugualmente semplice, veritiero, onesto e fondato CHE SANG’ E LAMARONN’ di senso ha che stiamo ancora con un paese semiparalizzato, fra mascherine e quarantene, stato di emergenza fino a fine marzo, psicosi dilaganti, monotematicità dell’ informazione di massa, sospensione – per una certa “casta” di parìa – di diritti fondamentali (quisquilie tipo diritto al lavoro, al movimento, alla socialità) , e l’accettazione globale di questa situazione assurda, praticamente peggio di due anni fa ?

I commenti sono aperti, chiunque abbia un’ idea e voglia esporla è benvenuto.

(Nota dell’ Autore: personalmente non sono nemmeno d’accordo con alcune parti della mia stessa spiegazione, anzi credo che la maggior parte delle notizie e dei dati circolanti siano emerite cazzate, così come molte delle argomentazioni degli “oppositori” – anche se sono e rimango fra loro: io sono “no-vax”, “no-pass”, “no-tamp”, “nomerompercazz”. Però vorrei cercare di capire ad oggi qual’è il problema, visto che da una parte ci dicono di stare tranquilli che il rimedio c’è e dall’ altra continuano a rompere i coglioni come se non ci fosse. O c’è, o non c’è).