KEEP YOUR FUCKING EYES ON THE FUCKING ROAD AND YOUR FUCKING HANDS UPON THE FUCKING WHEEL – PUBBLICITA’ PROGRESSO.

Post interlocutorio contenente luoghi comuni, pensieri scontati e alcune riflessioni. Jim Morrison vorrà scusarmi.

Io amo la tecnologia. Amo la comunicazione, apprezzo i vantaggi che la tecnologia ha arrecato alla comunicazione.

Attualmente guido una vettura che 21 anni fa, a chi l’acquistò nuova, costò oltre 60.000 euro del tempo. Beato lui. “Top di gamma”, carica di optional che oggi magari li trovi pure su una 500 ma allora non erano così scontati. Io l’ ho pagata 800 Euro: cammina bene, funziona tutto, finchè dura fa verdura. Quando si fermerà la butterò, manutenzione ordinaria ok, ma riparazioni grosse non è aria. Per le sue caratteristiche, ancora oggi uno specchietto retrovisore esterno anche usato completo di tutto non si trova a meno di 200 Euro (un quarto di macchina). Sono contento perchè oggi l’ ho salvato.

Esaurite queste apparentemente incoerenti premesse, vengo al tema:

Oggi, strada abbastanza larga a doppio senso, priva di spartitraffico, me ne andavo tranquillo e beato per i cazzi miei. Un bel rettilineo, non è una strada dove si possa correre, quindi la situazione è sempre serena.

Vedo venirmi incontro da lontano una Dacia Duster (ho i miei motivi per odiare le Dacia più di quanto odi le Smart, ma non vi annoierò con altri dettagli) che avanza in maniera errabonda: fa per finire nella cunetta, si riprende all’ ultimo, comincia ad allargarsi verso ed oltre la mezzeria, cammina dritta per un po’, poi ricomincia verso la sua destra e così via. Per fortuna a velocità moderata. Un’ andatura tipica da conducente colpito da malore oppure da conducente che manda messaggini a raffica. Avvicinandomi vedo che si tratta della seconda ipotesi. Rallento ancora un po’, mi accosto tutto a destra e continuo pensando “adesso mi vede, adesso mi vede… sono largo 182 centimetri più 30 di specchietti, colore chiaro, gusto pulito (no, quella è un’ altra cosa), ha il sole alle spalle, io ho i fari accesi, adesso mi vede e stringe, dai, adesso mi vede, ma si che mi vede… ORCODIO CHE CAZZO FA, NON MI VEDE” ?

Come ho fatto non lo so, ma sono riuscito in tempo zero e tutto insieme ad attaccarmi al clacson, stringere ancora più a destra, ripiegare al volo gli specchietti (fra i magnifici optionals c’è anche quello, basta girare una manopolina e si chiudono al volo), abbassare tutto il mio finestrino e gridare a gran voce: “LIMORTACCITUAEDERTELEFONINO” !!!

Tutta la combinazione di cose ha avuto, come da premesse l’effetto di risparmiarmi la ricerca del ricambio, risparmiarmi mezz’ora di compilazione CID a bordo strada e (last but not least) innalzare di un po’ la mia autostima, felice di avere ancora dei riflessi accettabili. Non male.

Però io penso… qui con questi cazzo di cellulari si va di male in peggio. Prima, finchè erano solo telefonate (e comunque non andava bene perchè anche il solo parlare al telefono anche in vivavoce distrae, ma tant’è) era un discorso. La distrazione massima era data dalla digitazione del numero, la ricerca in rubrica, oppure il guardare chi cazzo era prima di rispondere. Ma adesso, con tutta la roba che fanno gli smartphone, non è più una cosa accettabile: c’è gente che mentre guida segue le chat su whatsapp, manda messaggi scritti o vocali (con quella moda di merda di tenere il telefono “a ciavatta” davanti alla bocca che non ho ancora capito a che cazzo serva), posta su facebook, su instagram, si guarda i video su tiktok, ci manca che si facciano le pippe con youporn, oppure imposta la destinazione sul navigatore (ma cristo, impostala PRIMA di partire, no mentre cammini) e così via… E se glielo fai più o meno gentilmente notare si innervosiscono pure: “fatti i cazzi tuoi, guarda che sono capace” ! Capace un paio di palle: qui ci sarebbe già da discutere se sei capace a guidare, mettici pure il telefono…

E poi, una cosa è ritrovarsi uno specchietto fulminato, ma se un/a coglione/a così incrociasse uno in moto ? O uno in bici ? O un altro/a coglione/a col telefono ? O peggio un pedone che cammina a bordo strada per i cazzi suoi, un passeggino, un monopattino (no, a quello gli starebbe bene) un carro bestiame, un bue muschiato, un liocorno ?

La tragedia è dietro l’angolo, poi ci preoccupiamo della bomba atomica, ma qui il guaio sono i deficienti.

12 pensieri riguardo “KEEP YOUR FUCKING EYES ON THE FUCKING ROAD AND YOUR FUCKING HANDS UPON THE FUCKING WHEEL – PUBBLICITA’ PROGRESSO.”

  1. E mica solo mentre guida… Non voglio fare lo “snob”, anche perchè ci sono caduto anche io. Già nel 1993 nonostante avessi montato tutto l’impianto vivavoce in macchina erano più le volte che ce l’avevo all’ orecchio che quelle in cui lo usavo correttamente. Però a un certo punto ho smesso. Ormai in macchina lo spengo proprio, già da un bel po’. Così come lo spengo ogni giorno a pranzo, ogni sera alle 20:30 ed ogni sabato, domenica e feste comandate.
    Avevo uno “smartwatch”, che avevo preso per tenere d’occhio il battito cardiaco ed il conto dei passi (mi sono imposto di fare almeno 15.000 passi al giorno, mi serve) e quel maledetto mi replicava pure tutte le notifiche che arrivavano al cellulare. Si poteva disabilitare, ma ho preferito direttamente passare ad un altro “watch” molto meno “smart” che mi conta lo stesso i passi, mi dà la frequenza cardiaca a richiesta, fa un sacco di altre cose utili, ma NON parla con il telefono.

  2. me ariccomanno, controlla sempre si poi viaggià co’ quer rottame che qui a roma, gli editti emessi so’ tanti, così tanti che orimai puro li vigili nun ce fanno caso e se vedono in giro persino vecchie 500 senza marmitta catalitica, però te potrebbe capità lo scrupoloso, quello che nun transige

  3. C’è poco da controllà… nun pò girà. Formalmente la fascia verde le è preclusa. C’è da dire che la mia vita si svolge al di fuori di detta zona, per fortuna non mi inoltro spesso. E poi quand’è vado a culo. Finora nessuno mi ha mai detto niente…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...