IL REGOLAMENTO DI FUGADAPOLIS

Lo sapevo. Prima o poi doveva accadere. Ed accade proprio oggi. Addì 20 del mese di settembre dell’ anno 2022.

Dopo 12 anni ed un mese circa di vita di questo Blog, le circostanze, le contingenze, gli eventi avversi come quelli favorevoli, richiedono questo radicale intervento che mi trovo costretto ad attuare in maniera monocratica, autoritaria, dittatoriale, con effetto immediato ed insindacabile a partire dalla data ed ora precise di pubblicazione del presente post.

Ho detto insindacabile, quindi sarà possibile (nell’ ottica dello spirito libertario e liberale che anima questa Comunità) esprimere ogni tipo di dissenso in forma di commenti all’ articolo, ma ciò – a prescindere dal contenuto e dall’ esposizione delle doglianze – non avrà effetto alcuno sulle regole chiaramente e compiutamente esposte nel testo in oggetto.

Le regole in parola si intendono come tassative e (data anche la loro natura) immutabili e non passibili di interpretazione. Pertanto, la vostra permanenza su 2010fugadapolis (con gli attuali privilegi) è da ora condizionata e subordinata al loro integrale rispetto. Rimane naturalmente vostra facoltà – qualora decidiate di non condividerle – abbandonare questo Blog. Sarà mia cura eliminare lo status di Autore dal vostro profilo e (dietro vostra eventuale richiesta) rimuovere tutti i contenuti da voi nel tempo pubblicati sia sotto forma di articoli che di commenti.

Ribadisco che questa azione è necessaria e che la porto avanti non senza rammarico.

Tutto ciò premesso, vi invito a prendere visione del testo seguente, che rappresenta il “Regolamento di FugaDaPolis” nella sua versione definitiva:

.

Coulelavie alias Keyofeye

Egli si definisce uno spettro nell’etere (/web). Uno ormai fatto più di anima che di corpo

Coulelavie alias Keyofeye è uno che si è aperto il blog, dischiudendosi parzialmente al mondo, perché aveva delle cose da dire, ovvero riteneva che le cose che aveva da dire fossero o molto importanti da far notare o sino allora non avessero ricevuto la giusta eco nelle parole degli altri. Per questo ha cominciato a scrivere.

Di Coulelavie alias Keyofeye c’è gente che pensa che sia un gran misantropo misogino, prova ne sarebbero, secondo alcuni, taluni post colmi d’odio da lui stesso vergati.

D’altro canto esistono anche altre persone che di lui pensano l’opposto, ovvero che Coulelavie alias Keyofeye sia una persona sensibilissima, di rara onesta e integrità morale.

Sostanzialmente a Coulelavie alias Keyofeye non importa più niente di tali questioni, ovvero di cosa possa pensare la gente di lui. Lui rimane lui anche quando non viene capito: egli non può certo cambiare la testa della gente. La quale invero tende a vedere negli altri quel che vuol vedere indipendentemente da come stanno le cose nella realtà.

Coulelavie alias Keyofeye si ritiene molto consapevole del mondo, per questo tende alla malinconia e al livore verso i criminali che hanno reso tal mondo (degli uomini) così iniquo e crudele e snaturato.

Coulelavie alias Keyofeye all’inizio aveva messo una sua foto vera nell’avatar del proprio blog ma ben presto l’ha tolta poiché non voleva che in alcun modo essa avesse potuto distorcere o distogliere dalle sue parole. Ovvero non voleva che la sua immagine avesse potuto primeggiare sui suoi pensieri.

Comunque, per chi si diletta in investigazioni, possiamo rivelare che il suo attuale avatar nasconde tuttora una parte reale di lui, seppur camuffata: …un occhio.

I tratti fisici di Coulelavie alias Keyofeye non sono importanti, ma per chi fosse interessato le sue fattezze possono forse essere espresse in questa maniera: Coulelavie alias Keyofeye, se lo si incontra, lo si tende a considerare con un’età indefinita; uno di quei soggetti che potrebbero avere dai 35 ai 55 anni. Ha occhi profondi e stanchi, sempre più infossati, ma assolutamente vivi. Un fisico asciutto e filiforme, ultimamente ancor più anima che corpo per via dell’infausta malattia che l’ha colpito negli ultimi mesi.

Ha vomitato tanto, questa estate, e ogni volta che l’ha fatto ha pensato: il mondo fa troppo schifo, per questo vomito; il mio corpo rigetta lo schifo del mondo. Io sono troppo puro per questo mondo.

Coulelavie alias Keyofeye recentemente ha fatto una cosa per lui insolita, da pazzo. Ha deciso di incontrare una breshiana che lo attraeva molto. Toh, alla fine se l’è pure sposata; e ora vive con lei.

Lieto fine.