Coulelavie alias Keyofeye

Egli si definisce uno spettro nell’etere (/web). Uno ormai fatto più di anima che di corpo

Coulelavie alias Keyofeye è uno che si è aperto il blog, dischiudendosi parzialmente al mondo, perché aveva delle cose da dire, ovvero riteneva che le cose che aveva da dire fossero o molto importanti da far notare o sino allora non avessero ricevuto la giusta eco nelle parole degli altri. Per questo ha cominciato a scrivere.

Di Coulelavie alias Keyofeye c’è gente che pensa che sia un gran misantropo misogino, prova ne sarebbero, secondo alcuni, taluni post colmi d’odio da lui stesso vergati.

D’altro canto esistono anche altre persone che di lui pensano l’opposto, ovvero che Coulelavie alias Keyofeye sia una persona sensibilissima, di rara onesta e integrità morale.

Sostanzialmente a Coulelavie alias Keyofeye non importa più niente di tali questioni, ovvero di cosa possa pensare la gente di lui. Lui rimane lui anche quando non viene capito: egli non può certo cambiare la testa della gente. La quale invero tende a vedere negli altri quel che vuol vedere indipendentemente da come stanno le cose nella realtà.

Coulelavie alias Keyofeye si ritiene molto consapevole del mondo, per questo tende alla malinconia e al livore verso i criminali che hanno reso tal mondo (degli uomini) così iniquo e crudele e snaturato.

Coulelavie alias Keyofeye all’inizio aveva messo una sua foto vera nell’avatar del proprio blog ma ben presto l’ha tolta poiché non voleva che in alcun modo essa avesse potuto distorcere o distogliere dalle sue parole. Ovvero non voleva che la sua immagine avesse potuto primeggiare sui suoi pensieri.

Comunque, per chi si diletta in investigazioni, possiamo rivelare che il suo attuale avatar nasconde tuttora una parte reale di lui, seppur camuffata: …un occhio.

I tratti fisici di Coulelavie alias Keyofeye non sono importanti, ma per chi fosse interessato le sue fattezze possono forse essere espresse in questa maniera: Coulelavie alias Keyofeye, se lo si incontra, lo si tende a considerare con un’età indefinita; uno di quei soggetti che potrebbero avere dai 35 ai 55 anni. Ha occhi profondi e stanchi, sempre più infossati, ma assolutamente vivi. Un fisico asciutto e filiforme, ultimamente ancor più anima che corpo per via dell’infausta malattia che l’ha colpito negli ultimi mesi.

Ha vomitato tanto, questa estate, e ogni volta che l’ha fatto ha pensato: il mondo fa troppo schifo, per questo vomito; il mio corpo rigetta lo schifo del mondo. Io sono troppo puro per questo mondo.

Coulelavie alias Keyofeye recentemente ha fatto una cosa per lui insolita, da pazzo. Ha deciso di incontrare una breshiana che lo attraeva molto. Toh, alla fine se l’è pure sposata; e ora vive con lei.

Lieto fine.

6 pensieri riguardo “Coulelavie alias Keyofeye”

  1. Beh. La nota positiva è che almeno con una delle mie descrizioni immaginarie ci avevo preso (in parte, ma ci avevo preso).
    Per il resto, il fatto di rimanere “te” nonostante tutto e tutti è una cosa non da poco, anzi, è la chiave della Vita.
    E il lieto fine rende felici. Già sai che vi voglio bene (se pur da lontano, come voglio bene a chiunque sia qui, e il fatto che siate felici insieme è un “plus” non indifferente.

    Oh, sempre senza insistenza e con ogni beneficio di inventario, se mai un giorno vi andasse di prendervi una cosa insieme (anche alla luce del fatto che la “tua zona” è per me molto agevole), io sto sempre qua.

    1. Il vecchio me avrebbe faticato molto ad accettare un invito a prendere una cosa assieme… Ma il nuovo è d’accordo. Tutto sta vedere quando (e se) torno a Roma. Se torno, prima o poi succederà. 😉

      1. Vecchio o nuovo te, se sarà e quando sarà mi farà piacere. 🙂
        Quindi deduco che in questi tempi tu stia già iniziando a cagarti sotto dal freddo in quel di Brixia… 😉 Rosica, qui sto in pantaloncini… ancora per poco mi sa, ma ci sto. Eheheheh…

      2. Qui da ieri fa… freddino. Ma non rosico affatto! Non ne potevo più del caldo umido di Roma! Anzi serviva il freddo per cominciare a farmi guarire sul serio… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...