Invito a votare per un partito che attualmente non stia in Parlamento

Invito domani 25 Settembre ad andare a votare per un partito attualmente non in Parlamento; un partito che oggi dia chiara impressione che, una volta là dentro, a quelli non si allinei (quindi no, non votate Unione Popolare, gruppo già pronto ad abbracciare PD e LeU).

Fate possibilmente cadere la vostra scelta su uno degli schieramenti che ha più alta probabilità di superare lo sbarramento del 3%.

È dovere di ognuno di noi prodigarsi affinché in Italia si torni a esercitare diritti umani e democrazia. È responsabilità di tutti gli italiani tentare di invertire il processo di degrado e decadenza che ci accompagna da 30 anni, e che ha avuto una ignobile accelerazione negli ultimi 2 anni e mezzo.

Il 25 Settembre l’Italia non risorgerà, ma il nostro coscienzioso contributo sospingerà il primo passo che un giorno potrà spazzare via la classe politica massonico-mafiosa che ci ha venduto alla finanza globale, che sulla nostra pelle fa soldi con le industrie farmaceutica e bellica.

Non siate corresponsabili di quei partiti che, in maggioranza o in finta opposizione, ci hanno fatto vivere 30 mesi d’inferno, funzionali a trascinarci nella attuale ignominosa situazione di degrado, povertà, bollette folli, conflitto sociale e bellico, nonché cancellazione di diritti basilari.

Torniamo a essere umani. Così forse un giorno ritorneremo civili. Proviamoci.