Le cazzate

…Amazon che si vanta che con loro le donne lavorano avendo gli stessi diritti degli uomini! Eccerto! Loro trattano le persone tutte alla stessa maniera: …da schiavi e sottopagati!

…Quella ditta che vende acqua in bottiglia che afferma che loro sono ecologici perché le loro produzioni hanno impatto zero (che poi che mai vorrà dire?!), quando non fanno altro che immettere nell’ambiente le solite bottigliette di plastica! Ma che senso ha, ammesso che quell’impatto zero voglia dire qualcosa, se poi invadi il mondo con sempre nuova plastica?!

…Quelli che ti vendono la candeggina (la candeggina!!!) e impostano tutta la campagna pubblicitaria sul fatto che adesso la impacchettano con confezioni di carta! E questo secondo loro li renderebbe ecologiciiii!?

…salvini che chiama il nucleare “pulito” e “sicuro” e “verde”, quando ancora non è stato inventato un metodo decente per smaltire le scorie nucleari!

Io non accetto che mi si prenda così palesemente per il culo. Dovrebbe esistere una qualche entità che si incarica di rimettere la gente e le aziende in riga ripristinando la verità, facendo in maniera che non si possano più dire bugie così grosse in mondovisione. Eh, servirebbe uno Stato che faccia lo Stato! Solo che lo Stato non esiste! Non quello che vi dicono esista! Il vero Stato non è lì per proteggervi, tanto meno per fare i vostri interessi o impedire abusi di un qualche tipo. Lo Stato è solo un gruppo di persone che stanno lì a farsi i cazzi propri facendo finta di fare gli interessi della comunità. Quando ne avrete preso atto tutti, sarà ormai troppo tardi.

11 pensieri riguardo “Le cazzate”

      1. Autodisciplina….quindi prendono provvedimenti che diventano attivi i prossimità della fine della campagna pubblicitaria in oggetto…

  1. Per l’acqua: bottiglie che si riciclano al 100%. La candeggina serve per pulire , io la uso.
    I diritti sul lavoro tolti i vecchi contratti non ne ha più nessuno.
    Sul nucleare lo dicesse solo Salvini non sarebbe un problema.

  2. Il punto sta nel “volere che altri prendano l’iniziativa per risolvere i problemi per conto nostro”; il punto sta sempre lì, nella volontà diffusa e comoda di voler sempre delegare allo Stato o a “un’entità divina” qualsiasi, la soluzione di quello che ognuno di noi dovrebbe risolvere in prima persona. Perché è più comodo, perché ci hanno abituati che tanto “ci penserà qualcuno”, perché altrimenti “che andiamo a votare a fare”?!. Ma mi spiace dover dire che l’unico modo per scendere da questa giostra infernale non è la lamentela e il giudizio fini a se stessi, puntando il dito contro “chi non ha ancora capito”, ma il prendersi ognuno le proprie responsabilità, agendo in prima persona per quanto ci è consentito dalla nostra condizione, ognuno nel proprio piccolo. Se tutti, o la maggioranza comincia a fare questo, allora le cose cambiano. Altrimenti rimaniamo invischiati sempre nei soliti meccanismi infantili, dove tutti dicono che è colpa di qualcun altro.

    1. Io non posso impedire ai media di veicolare questi messaggi sbagliati, posso solo lamentarmene. Ed è questo il mio contributo per rendere il mondo migliore. Quando e se in tanti faranno come me, le cose dovranno cambiare per forza. Non sto aspettando che ci pensi lo Stato a risolvere le cose, anche perché sono profondamente convinto che se esiste uno Stato non può che essere in questo modo, sbagliato e corrotto.

      1. Ok, ma io ho le prove di un fatto: La lamentela è totalmente inutile per chi è destinata e dannosa per chi la pratica; perché oltre al danno ti mantiene ben saldo il cattivo umore nell’animo… e non risolvi nulla. IN tal senso, meglio evitarla la lamentela. Diversa è la critica costruttiva e propositiva; se hai una soluzione, quella aiuta te e gli altri e va espressa… altrimenti è meglio evitare.

  3. “Io non accetto che mi si prenda così palesemente per il culo”
    Senza dubbio.
    Ma se usano certi slogan, è perché moltissimi invece ci credono, o non ci fanno caso.
    Sul discorso ecologia e sostenibilità ambientale, poi…. frasi che ora usano tutti, da chi produce automobili, agli elettrodomestici, ed anche per i concerti con migliaia di persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...