IMPOPOLARE SINCERITA’

Questo è uno di quei post che rischiano di farmi perdere migliaia di “punti” con voi coinquilini. Non è il primo, non sarà l’ ultimo. Per molti di voi il mio orientamento politico (se ancora si può parlare di orientamento e di politica, soprattutto) non è un mistero e molti altri, conoscendomi da meno tempo si erano fatti magari un’ idea diversa… ma tant’è.

Come al solito, io dico quello che ho da dire e parlo sempre e solo esclusivamente per me. Non sono convinto di detenere la Verità, non credo di essere l’unico al mondo che ragiona, penso che ognuno fa e pensa il cazzo che gli pare finchè ne rimane perfettamente consapevole e se ne assume responsabilità e rischi, onori ed oneri.

Quindi, impopolarmente e sinceramente lo dico: ieri ho votato Fratelli D’Italia. Ho solo valutato attentamente l’ opportunità di seguire il consiglio dell’ Onnipotente (votare per un partito fuori dall’ attuale arco parlamentare), ma alla fine ho optato per un voto “di impatto”.

Unica alternativa logica sarebbe stata l’astensione. Valutata anche quella, ma dopo anni (non solo gli ultimi) passati a bestemmiare e ad incazzarmi per il susseguirsi di “governi tecnici” di merda, tirarmi indietro ora – pur se con tutte le ragioni del mondo – mi sembrava troppo.

Quindi ho preso i miei due “lenzuolini pieghevoli”, la mia matitina, ho fatto le mie due brave crocette e me ne sono andato così. Sto ragionando ancora sulla faccenda del “tagliando antifrode”, che non mi piace per niente, ma è un’ altra storia… poi se mi regge ci faccio un post a parte: sto aspettando chiarimenti.

Andrà bene ? Andrà male ? Andrà cosìcosì ? Non lo so. Era comunque nell’ aria, nessuna sorpresa. Tranne che per Conte. Quello non me lo spiego. Conte ? Possibile, cazzo, che così tanta gente abbia già dimenticato chi è, cosa ha fatto e cosa non ha fatto? Mi sa che quelli che l’hanno votato sono quelli che ancora girano con la mascherina per strada e si sfregano le manine col gel. Se no non si spiega.

Se vi va, ne parliamo nei commenti…

45 pensieri riguardo “IMPOPOLARE SINCERITA’”

  1. Lo avevi già detto nessuna sorpresa.
    Conte è quello che difende il reddito di cittadinanza se la campagna elettorale durava ancora una settimana sorpassava il PD. In Campania ha stravinto

  2. Ti ammiro se non altro per la tua franchezza. E’ da ieri sera, quando hanno cominciato a uscire le proiezioni o quello che sono, che sento gente che si lamenta o che si stupisce, gente che è in lutto e si dispera. Però qualcuno dovrà pur averla votata la Meloni se ha ottenuto un risultato così. Secondo me molti di quelli che gridano allo scandalo, in realtà le hanno dato il voto. E non è vero, come ha detto Letta, che ha vinto per colpa di Conte che ha fatto cadere Draghi: ha vinto per colpa di Draghi e delle cose ignobili che abbiamo dovuto subire sotto il suo governo. Usciamo da due anni devastanti e sinceramente non credo che potrà essere peggio di così. Sul successo di Conte mi sono meravigliata anch’io, ma difendendo il reddito di cittadinanza è andato sul velluto.

  3. Gli USA e la UE stanno già pensando come far cadere un eventuale governo Meloni, pertanto è inutile preoccuparsi del nulla.
    Spero solo che le potenze straniere non usino metodi violenti, tipo centro-sudamerica o Libia e Siria.
    In ogni caso la scelta di votare FdI era l’unica possibile per tutti coloro che hanno ritenuto irricevibile un governo M5S – Lega/papete; oppure ritenuto ingiusti ed inutili (come lo sono stati) il lockdown ed il green pass, voluto dal governo M5S – PD e cespuglietti di sinistra da cui è emerso Speranza (che altro dire?).
    Per non parlare del vaccino panacea, che ha si favorito una parte dei vaccinati riducendo i sintomi del covid, ma non ha reso i vaccinati immuni, trasformadoli in untori inconsapevoli.
    Tutte misure affamatrici del popolo italiano.
    Poi ci sarebbe la questioncina della prostrazione innanzi agli USA del presidente del consiglio Draghi e del ministro degli esteri innominabile. Per colpa loro l’Italia ha violato l’art. 11 della sua costituzione prestando aiuto militare ad uno stato con cui non aveva alcun accordo di mutua difesa. Per colpa dei suddetti l’Italia ha aderito ad un sistema di sanzioni che hanno danneggiato e stanno danneggiando la sua economia, sia a livello imprenditoriale che personale.
    Con tali premesse, chi altri si sarebbe dovuto votare? La Signora Bonino in Soros ex Tabacci? Persino Pannella, nei suoi ultimi anni, ha fatto volentieri a meno della sua presenza.
    E’ assai probabile che gli stessi ragionamenti li abbia fatti la Meloni: restare fermi e lasciare che gli altri si rovinassero da soli.
    La scelta era ovvia: o FdI o l’astensione o l’annullamento della scheda.

  4. Viviamo in un paese libero, non vedo perché non avresti dovuto fare le tue valutazioni, trovo molto bello che tu abbia voluto condividerlo.

    1. Grazie Valy, io sono fra quelli che dicevano tranquillamente anche di aver votato per Berlusconi… diciamo che mi assumo le responsabilità delle mie azioni, ecco.

  5. Per il momento non ci hanno levato la libertà di pensiero e ognuno fa’ come crede.
    Spero che vada bene….ma se comincia la caccia alle streghe
    io l’avevo detto eh?

  6. Il punto è che qui è già partito il grido di allarme fascista. Se posso permettermi, suggerirei che questi signori tutto sono tranne che fascisti.
    Se proprio vogliamo esempi di “fascismo” non serve una memoria da elefanti, basta tornare a soli due-tre anni fa.
    Poi, paura che possano “cambiare la Costituzione”? Beh, nel caso meglio cambiarla secondo le regole democratiche che calpestarla sull’onda della paura (indotta) come hanno fatto quei fascisti populisti che sono stati al governo sinora (e che ancora ci stanno, peraltro). Quindi ancora qualche danno lo possono fare…

    1. Non è stata cambiata ma “aggirata” bellamente in nome di alti interessi morali. Che poi è il classico comportamento che aprì le porte alle peggiori porcate dei regimi del 1900

  7. Purtroppo in questa situazione votare equivale a legittimare il Sistema. Liste bloccate, possibilità di ripescaggio al plurimominale, collegi fatti a cacchio, impresentabili presentati. E queste me le chiami elezioni?
    Se il nostro voto valeva qualcosa … ne eravamo già stati privati !!!

    1. Questa è una visione condivisibile: io non dico che in queste condizioni sia sbagliato astenersi, e capisco chi lo fa. Il mio è un problema personale, sono io che ho deciso che finché sto qua, voto.

  8. Fratelli d’Italia pieno di corrotti e collusi e lobbysti (anche delle armi). La meloni è una vita che sta con berluscopi, il pluripregiudicato. Non so come hai fatto a votare quel partito.

    1. “corrotti e collusi e lobbysti”. E in quale partito non ci sono?
      Nel PD che rappresenta l’alta finanza? Non a caso i suoi organi di informazione appartengono agli Agnelli ed a Caltagirone, sinceri difensori dei diritti dei lavoratori.
      Vogliamo parlare del partito del voto di scambio a cinque stelle? Quello il cui presidente ha l’ufficio nello stesso palazzo del centro culturale russo in Italia (ma l’influenzato dai russi era Salvini… Si. Come no)
      O preferiamo la sinistra estrema di fatto influenzata dalla CIA tramite le donazioni del filantropo Soros?
      In ogni caso PD, M5S e sinistra, quando ne hanno avuto l’occasione, hanno dimostrato la loro indole aurotitaria, con una gestione della pandemia fondata sulla costrizione ed il ricatto.

    2. Ti dirò, è stato tecnicamente facile: una crocetta e via. 😀
      (battuta pessima, lo so).

      Dal punto di vista tuo, di persona che consapevolmente e con le sue ragioni – che non discuto – decide di non votare, il problema è eliminato alla radice.

      Dal mio, di persona che consapevolmente e con le sue ragioni decide di votare ad ogni costo, il problema purtroppo si pone. E una scelta la devo fare per forza. Ti assicuro che per motivi diversi da quelli che esponi tu e diversi anche da quelli che ora le sinistre (che non sei tu, lo so) stanno urlando a destra e a manca, ho faticato non poco a scegliere proprio “quel” partito. La Meloni (così come l’ ambiente da cui proviene) l’ ho frequentata in tempi non sospetti e per altre faccende: credimi, se mi avessero detto che un giorno l’avrei aiutata col voto a diventare Presidente del Consiglio mi sarei pisciato sotto dalle risate. Ma mai dire mai…

  9. Cioè, tanto per dire… ai tempi del coviddi feci l’ errore imperdonabile di firmare una petizione contro il greenpass lanciata dalla piattaforma “Avaaz” (non so se conoscete).
    Bene, da allora mi arrivano inviti su inviti a firmare per cose improbabili e delle quali fondamentalmente non mi frega un beneamato cazzo. Ma fino ad oggi ho semplicemente ignorato le mail.

    Fino ad oggi.

    Oggi me ne arriva una che mi invita a sottoscrivere una “Lettera Aperta a Giorgia” (non la cantante) dove in sintesi le si dice:

    “cara Giorgia, siamo tanti, siamo quelli che non hanno votato o che non TI hanno votato. Siamo belli, siamo diversi, siamo arcobaleno, siamo liberi. Stai attenta perchè non permetteremo che passi il fascismo”.

    In altre parole, “Fascio, Okkio al Kranio”, o anche “Fascio, ‘ndò te pijo, te lascio”.

    Ovviamente a quel punto ho cliccato su “unsubscribe” ed ho specificato che mi avevano rotto il cazzo.

    Capite a che punto siamo ? Ma che cazzo di democrazia è ? Ma che modi e che sistemi sono ? Ma soprattutto, possibile che non esistano argomenti più solidi dell’ agitare lo spauracchio fascista in maniera più che fascista ?

    No che non esistono. Se fossero esistiti, il CSX non avrebbe perso le elezioni.

    Porco iddio (scusate), io ho mandato giù anni di governi tecnici instaurati con metodi fascisti, ho sopportato restrizioni ed imposizioni fasciste, ho evitato di diventare completamente scemo solo perchè mi ero messo nelle condizioni di sopravvivere e perchè mi sono sfogato su un cazzo di Blog… per anni… e adesso mi devo pure sorbire questa bordata di stronzate da parte di gente che non è stata capace di farsi votare ? Ma andassero a fanculo, và… Tenetevi la Meloni.

  10. .. buon “mercurio” day a tutti,
    io Domenica ho riparato i vetri laterali della stufa di mia suocera; un gran lavoraccio soprattutto per la mancanza di spazio per muoversi all’interno. Pare sia andato tutto bene, e domani o dopo, la collaudo con un bel fuochetto…

    Il mio buon senso mi vede unito al pensiero di Baglio2013 ;
    “in questa situazione votare equivale a legittimare il Sistema”

      1. …appunto, era + utile sistemarla che votarli. 😆
        Anche qua è cambiata l’aria…. Fino alle 10 am , è friscaaafresca.

    1. io e te siamo molto diversi, ma paradossalmente mi sa che pensiamo in modo molto simile… sarà frutto di esperienze analoghe, forse? boh… forse no, che non credo che tu abbia fatto il pastore di vacche, da piccolo… chissà… mah… comunque il tuo pensiero scorre bene, a mio parere…

      1. I paradossi sono il pane della fisica ; spiegano come la vita funziona o non funziona ; o se preferisci, come vorremmo che funzionasse. Hai colto bene riguardo a “pensiamo in modo molto simile”, me ne sono accorto anche io, e ti confesso che ti stavo tenendo “sottocchio” ( mi hai stuzzicato 😉 ) per alcuni tuoi commenti recentI che hanno prodotto 1 effetto risonante. Perdona il mio semplice linguaggio , Vulcano Delle Selve 😀 ti dirò con mucho gusto, che io interpretro “l’esterno” in termini di frequenze , ed il funzionamento del pianeta ( di qualunque forma possa veramente essere) elettromagnetico. Il resto è tutto da rifare ( sempre a mio parere…)
        Sono anche l’anti fretta x eccellenza…, l’ideale x conoscerci piano piano
        Despacio con la vida: todo con moderatiòn y nada con exceso

    1. Signore e Signori, applauso per l’ apparizione di Francesca “reggibirra” (l’ alias è lungo da spiegare 😉 ) !
      Il fatto che tu abbia votato Conte non mi tange affatto. Si incanala bensì nei binari morti della mia più totale indifferenza.
      Parimenti, non scalfisce in alcun modo il profondo affetto e l’ amicizia che a te mi lega (e ci mancherebbe, che cazzo).
      Però, porcazzozza dai… ma nun potevi votà almeno Renzi ? O Calenda, tiè… 😀 😀 😀

    1. personalmente delle elezioni me ne strafrego da tempo. Anche perché di farmi prendere per il culo sono un bel po’ stanca, da molti anni. Ed ogni volta mi sento felice di non aver partecipato alla farsa, che poi, quelli che si lamentano, sono gli stessi che si sono prestati al gioco. Lo trovo incoerente. A dir poco.

    2. A onor del vero, quelle del link sono le ultime azioni del vecchio governo. 😉 E direi che sono perfettamente in linea con quelle fatte prima.
      E poi a me chi oggi si appropria di sigle come CLN fa rabbrividire.
      Già sento parlare a vanvera di “resistenza”… sta storia comincia a prendere un verso che non mi garba, a prescindere dalle idee politiche.

      1. in realtà si parla di resistenza da tre anni… non di recente. e non parlo della resistenza dei falsi partigiani pidiellini del cazzo. Parlo di una resistenza ben diversa

      2. la continuità delle linee politiche ti lascerà sorpreso, secondo me… ti stupirai di quante cose quelli che hai votato porteranno avanti senza soluzione di continuità rispetto a quelli che li hanno preceduti… che poi sono sempre loro, sono sempre gli stessi. Ma la gente non lo vuole capire…

      3. Tieni conto che da un bel pezzo non mi stupisco più di niente, il problema non si pone… 😉
        Io vivo di piccole cose e non credo nella politica. Quello che cerco sono le “soluzioni di continuità”, la stabilità politica per me è un problema, non è l’ obiettivo. Le cose migliori, quelle che mi hanno portato vantaggio, quelle “piccole cose” di cui vivo sono sempre avvenute in concomitanza con i cambi di direzione. Tipicamente ad ogni cambio di governo (politicamente parlando). Che poi alla fine i “massimi sistemi” siano “eterodiretti” e che siano fuori dal nostro controllo non mi preoccupa, tanto non posso farci nulla. Io “opero” a bassissimo livello. Politicamente non ho ideali, i miei ideali sono i miei e basta, nessun politico di nessun partito potrà mai nemmeno capirli, figuriamoci perseguirli. Nel mio pensiero sono i politici ad essere i miei “utili idioti”, non io il loro.

      4. Hai una visione molto rassegnata e parecchio autolimitante… ma avrai le tue ragioni, non c’è dubbio. Personalmente penso che le azioni portano sempre a dei risultati, anche se sono minime, in apparenza; un’azione è sempre anche un’esempio e molte azioni possono dare molti esempi ad altri che fanno altrettanto. L’esempio può essere in negativo o in positivo; idem per le azioni. Molti genitori ed insegnanti questo mi sa che non lo sanno. Io credo anche nelle piccole cose, nell’importanza delle piccole azioni. Non credo nei sistemi imposti; anzi, li rinnego con tutte le mie forze, per questo non voto più da tempo, perché penso che il meccanismo sia sporco, ingiusto e fuorviante… non ci voglio avere niente a che fare, non mi ci sporco. Ciò che ritengo non porti a dei risultati, di alcun tipo, sono le elucubrazioni fini a se stesse, ovvero il marasma di pensieri ai quali non segue alcun tipo di azione concreta, in positivo o in negativo, non importa. Ho più stima di un coglione che è coerente con la propria coglionaggine nei fatti, di un ignavo che si limita a seguire dettami e regole imposte senza pensarci, o di chi nemmeno fa la fatica di fare questo. I tiepidi non li sopporto; ho un’avversione fisica per i tiepidi e non so farci niente. Meglio uno che fa, sempre, a prescindere da cosa fa. Su questo io sono metodica; se credo che una cosa sia giusta, io la faccio. Se credo che una cosa sia ingiusta, non la faccio. Anche la non-azione è un’azione, se è consapevole. Gandhi insegna. Sono profondamente convinta che votare sia dannoso e non lo faccio più da tempo. Dannoso perché legittima e continua a sostenere un meccanismo criminale e falsamente democratico. Chi sa come funziona la nostra legge elettorale sa che è così da tempo. Mi sentirei complice e non mi piace. Ma la mia non-azione non è casuale e richiede sforzo ed energia, soprattutto se vivi in un mondo dove chiunque è pronto a dirti che se non ti vaccini sei una che vuole appestare il prossimo e che se non voti sei una che non fa nulla per cambiare le cose. Il sistema politico italiano non è un sistema democratico; questo è un fatto. E’ un regime totalitario, anche se molti non lo vogliono vedere, non lo vogliono dire e non lo vogliono ammettere. E io, a farmi prendere per il culo votando in un sistema totalitario, giusto per legittimarne l’esistenza con la scusa che il popolo lo accetta, personalmente non mi presto. Detto questo, questa è la mia visione… e non vuole essere legge e inopinabile. Ognuno pensa e agisce secondo coscienza. Alcuni agiscono senza coscienza e altri non agiscono per niente (i peggiori). E’ solo frutto della mia personale libertà di pensare e agire di conseguenza. E auspico sempre che tutti abbiano questa libertà.

      5. Allora stiamo a posto. Io tutto sono tranne che “tiepido”.
        Sono passato direttamente dall’ essere “caldo” (molto, troppo) allo stato di “freddo” (così mi definisce oggi chi mi conosce, confermo che è vero).
        Ragiono per punti, ne fisso uno e vado avanti finchè non è raggiunto. Non mi smuovo dalla mia strada nemmeno con le bombe.
        Di solito faccio incazzare la gente nei contesti di confusione o panico, la cosa più frequente che mi sento dire è: “ma come cazzo fai a rimanere calmo con quello che sta succedendo” ?

      6. Siamo simili… se pensassi che tu fossi un tiepido, qui non ci sarei mai venuta… uno centrato non si agita; fa quello che deve fare. E questo vuol dire che sai ragionare, anche quando le condizioni sono pessime. E non è da tutti, decisamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...