7 pensieri riguardo “Le elezioni”

  1. Poco tempo fa dissi che l’ unica arte capace di suscitare in me un effetto di commozione è la musica. Non mi salgono brividi o lacrime con la lettura, ne’ con le immagini (film, foto) ma la musica e la canzone hanno in certi casi la capacità di farmi venire il classico “groppo in gola”. Per vari motivi, può essere un ricordo, un’ atmosfera, il testo della canzone, le note stesse e la loro armonia (o disarmonia).
    Ecco, ascoltare questa interpretazione mi ha fatto salire un sorriso che ha “spinto” talmente tanto che la lacrimuccia è uscita.
    Siamo ben strani, noi esseri umani…
    Grazie, Wu !

      1. Dipende da quanto girano, ‘ste strade… 😉 Io mi auguro di si.
        Se mai ti trovassi a passare per Roma e dintorni farò di tutto affinchè succeda.

    1. beh, io, pur mettendo le mie crocette su uno di quei cerchietti senza speranza (da intendersi minuscolo e maiuscolo), dico che alla fine una cosa importante è stata rimandare al mittente il piddì

      1. Come ha detto qualcuno non ricordo chi, se c’è una cosa che il PD è veramente capace di fare è perdere le elezioni. Come lo fanno loro non lo fa nessuno. Il problema è che tanto, avendo raccolto l’eredità della DC possono perdere quanto si vuole, ma non spariranno mai. Il PD è solo l’ultima incarnazione dello spirito politico che guida ininterrottamente questo paese dall’ immediato secondo dopoguerra. I governi di altri “colori” sono stati (e saranno) considerati solo dei temporanei intermezzi, quanto basta per dare a questo mostro immortale il tempo di respirare e riorganizzarsi. Il PD non è una parte del sistema, il PD è IL sistema. Mi duole dirlo, ma secondo me la politica italiana la fa il PD.

  2. Per me i partiti sono tutti al servizio degli stessi manovratori, quindi questo gioco di chi vince e chi perde mi pare un teatrino di pessimo gusto messo in piedi per chi ancora ci crede. La dx e la sx sono solo un giochetto che serve per schierare delle squadre che obbediscono tutte alla stessa testa. E’ un gioco insulso. L’incisività di un voto, poi, in un sistema elettorale come quello italiano è pari a zero. La politica italiana, per me la fanno da oltre oceano, da anni… molti anni. E allora di cosa stiamo parlando? Di un parlamento dove non c’è più una reale opposizione da anni e dove, in realtà, non c’è un governo eletto da altrettanti anni? Mah…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...