ESCALATION.

E niente. Non mi tengo. Mi volevo tenere, poi ho letto il post di oggi del nostro Allegro, ho continuato a tenermi per un po’ ma non ce la fo, mi scuserete.

All’ indomani (su per giù) dell’ inizio del conflitto russo-ucraino avevo già intuito qualcosa e ne avevo già scritto a modo mio.

Fra un po’ è un anno, e vedo che non solo nessuno si è fatto i cazzi suoi, ma che la situazione sta peggiorando pericolosamente, e tutto questo non per nobili ideali o ragioni oggettive, ma solo perchè tutti continuano a non farsi i cazzi loro.

Partiamo dalla situazione nazionale: noto con estremo rammarico che anche l’ attuale governo (da me votato) continua a rimanere allineato con le posizioni del precedente (votato da nessuno). Già questo basta a spingere verso la linea rossa il contagiri dei miei coglioni. Mandiamo, spediamo, aiutiamo, e povero popolo ucraino, e non si fa così, e ognuno è sovrano a casa sua, e Putin è una merda, e su e giù. Lasciamo perdere Zelensky a Sanremo che magari scatta il colpo di fulmine con la Ferragni, se la porta via e almeno lei ce le siamo tolta dalle palle.

A livello mondiale è ancora peggio: perchè se posso accettare – se pur a malincuore – che in Italia ormai siano tutti rincoglioniti, mi riesce difficilissimo rassegnarmi all’ idea che il rincoglionimento sia globale.

Ma porco *beep* della *beep* ladra malefica impestata e mannaggia quel zozzo di *beep* dell’ anima de li mejo mortacci vostra. Dico io (porco Zio), qui si parla di armi, aerei, missili, carri armati, soldati, soldi, tricchetracche e bombe a mano. Il tutto fornito “gratis et amore dei” a una banda di sciamannati fondamentalmente incapaci di intendere e di volere che staranno pure lottando per la loro indipendenza e per i loro territori, ma che fino ad un anno fa non contavano assolutamente un cazzo a livello internazionale. E pure oggi non è che stiano meglio.

Dice:eh, ma loro sono deboli e sono stati attaccati da un paese infinitamente più grande“.

E sti cazzi ! Ma chi se li incula ? Chi se li è mai inculati ? Come è sempre stato, li più forte vince, il debole soccombe. A noi che ce frega ?

Dice:e chi sei tu per giudicare ? Non vedi l’ ingiustizia ? Non vedi il sopruso ? Vuoi fare l’ ignavo ? L’ indifferente ? Non puoi“.

E sti cazzi e due ! A parte che nel caso mi piacerebbe poter scegliere da che parte stare – e ciò non sembra dato – ma qui state di fatto finanziando il proseguimento e l’ ampliamento di un conflitto a noi completamente estraneo con soldi che sono anche miei (per quel poco che vi dò), per non parlare del fatto che se la Russia si incazza davvero e smette di giocare potrebbe essere a rischio anche il mio culo.

Dice:ma lo facciamo per raggiungere la pace“.

E sti ca… (no, mi sto ripetendo)… Ma vaffanculo, và ! (meglio) Ma quale pace ? Se devi spegnere un incendio ci butti l’acqua: voi ci state sparando sopra ettolitri di benzina, che cazzo volete spegnere ?

Tanto la Russia non molla. Con le sanzioni ci si è pulita il culo, gli “embarghi” li ha usati come filo interdentale, hanno risorse, materie prime, tecnologia e soldi a volontà. Non entro nel merito delle loro ragioni sulla specifica questione (anche se secondo me ne hanno e ne avranno anche gli ucraini ma noi che cazzo c’ entriamo non lo so), ma perchè insistere a rompergli i coglioni ?

Adesso io lo so che dietro c’è tutto un “piano”, deve esserci, non è possibile che la cosa stia andando avanti a caso. Beh. Visto che mi è rimasto relativamente poco da campare, a questo punto mi piacerebbe sapere almeno che cosa prevede questo piano, giusto per organizzarmi: una cosa è se deve finire tutto a tarallucci e vino (tipo seconda guerra mondiale), allora vale la pena che qualche progettino ancora lo faccio… altro è se davvero stiamo volando alla cieca perchè nessuno è in grado di vedere ciò che è evidente. In questo caso mi sento autorizzato a dare di matto sul serio: se devo sul serio assistere all’ Apocalisse, prima qualche soddisfazione di quelle vere me la voglio levare.

Qualcuno ha informazioni in merito ?