Tutti gli articoli di steverobinsonhakkabee

Google suggest, la diffamazione e un paio di mie seghe mentali.

Big G. è stata recentemente condannata per aver diffamato un trader di una nota ditta, di cui avrete visto sicuramente i banner, quelli che promettono guadagni stratosferici in borsa per intenderci. Il perché della condanna? Perché tramite il suo servizio Google Suggest (la tendina che vi suggerisce i termini più cercati in base a quello che state digitando nel form di ricerca) il nome della persona era associato al termine “truffatore”.

Facciamo il punto della situazione:

  1. Google in fondo è un robot dotato di una sorta cervello per elaborare, form e spiders per ascoltare e terminali video nel quale parlare. Certo non puo muoversi ma puo comunicare.
  2. La prima legge della robotica di Asimov dice:
    Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno

Lasciamo perdere il caso specifico per un attimo (chi ha detto che nelle leggende c’è un fondo di verità?) e prendiamo un’altro esempio: provate a cercare su google “Gianni Morandi” e guardate che risultati vi vengono suggeriti.
Il robot “Google” non sta recando danno ad un umano? Anche se GM fosse dedito ad una alimentazione non convezionale alla fine non sono cavoli suoi? E si ve succede a voi, magari per un errore nell’algortimo o per la cattiveria di un vostro nemico, voi che fareste?

Che ne pensate?

L’assicurazione sull’immigrato

Il nostro ministro degli esteri Frattini propone di pagare 2000$ ad ogni immigrato che voglia rimpatriare.
Ottimo! Mettevi dalla parte dell’immigrato nordafricano (ricordo che la disoccupazione in quei paesi è del 30% e le possibilità di una vita dignitosa per i giovani sono vicine allo zero):

  • se mi va bene ed entro in Italia da clandestino, lavoro a nero e mi garantisco un futuro tutto sommato migliore
  • se mi va male il Governo Italiano mi paga 2000$ per rientrare in patria così non rischio neanche i soldi da dare agli scafisti

Insomma un bel CDS sull’immigrazione

L’inculata di Bush al Silvio

Con una sostanziosa quantità di Eurofighter in imminente arrivo (le consegne erano previste nel 2005), nel 2001, con consegna 2004, come primo danno, il nostro Presidente del Consiglio ebbe la bella idea di ordinare in leasing un po di F-16 dall’amico Bush, tanto per buttare via un po di soldi (38 unità per 777 mln di $),  investendo su un bell’aereo di caratteristiche inferiori nonché vecchio.
Questi aerei erano costruiti negli anni 80 con migliaia di ore di volo alle spalle e ricondizionati alla buona.
Infatti il primo cade durante il volo di trasferimento dagli USA all’Italia (2003).
Il secondo cade per un’avaria che causa la perdita totale degli impianti elettrici e idraulici (2004).
Il terzo e il quarto cadono  in un colpo solo in una collisione (forse colpa dei piloti, più probabilmente di veicoli ormai bolliti come una Fiat Duna del 1984, come i due aerei in questione)
Il quinto cade perché degli uccelli comunisti hanno deciso di farlo cadere (un’aereo da caccia supersonico che cade così? ma dai dai…).
Il sesto colpito da un fulmine. No comment.
Il settimo ha  un’avaria al motore e cade nei pressi di Cervia, il pilota viene recuperato da un peschereccio.
Che dire, abbiamo un buyer che ci governa veramente abile a comprare rottami a peso d’oro.

Vi terrò aggiornati, sopratutto adesso che li useranno probabilmente  in Libia.

Ci sarà da ridere.