Archivi tag: cazzate

Le cazzate

…Amazon che si vanta che con loro le donne lavorano avendo gli stessi diritti degli uomini! Eccerto! Loro trattano le persone tutte alla stessa maniera: …da schiavi e sottopagati!

…Quella ditta che vende acqua in bottiglia che afferma che loro sono ecologici perché le loro produzioni hanno impatto zero (che poi che mai vorrà dire?!), quando non fanno altro che immettere nell’ambiente le solite bottigliette di plastica! Ma che senso ha, ammesso che quell’impatto zero voglia dire qualcosa, se poi invadi il mondo con sempre nuova plastica?!

…Quelli che ti vendono la candeggina (la candeggina!!!) e impostano tutta la campagna pubblicitaria sul fatto che adesso la impacchettano con confezioni di carta! E questo secondo loro li renderebbe ecologiciiii!?

…salvini che chiama il nucleare “pulito” e “sicuro” e “verde”, quando ancora non è stato inventato un metodo decente per smaltire le scorie nucleari!

Io non accetto che mi si prenda così palesemente per il culo. Dovrebbe esistere una qualche entità che si incarica di rimettere la gente e le aziende in riga ripristinando la verità, facendo in maniera che non si possano più dire bugie così grosse in mondovisione. Eh, servirebbe uno Stato che faccia lo Stato! Solo che lo Stato non esiste! Non quello che vi dicono esista! Il vero Stato non è lì per proteggervi, tanto meno per fare i vostri interessi o impedire abusi di un qualche tipo. Lo Stato è solo un gruppo di persone che stanno lì a farsi i cazzi propri facendo finta di fare gli interessi della comunità. Quando ne avrete preso atto tutti, sarà ormai troppo tardi.

…1post fatto “appost” pè sistemare tutto

So che fa caldo x tutti, ma mi spieghi che ti ha preso ? Manco ci conosciamo !! Ci voleva molto a farmi sapere : ” Lezzy, definiresti meglio il tuo commento ? ” prima di passare in modalità overclock ? Hai attirato la mia attenzione per motivi esoterici …. Per me il tuo scazzo non ha sostanza, quindi per quanto mi riguarda, amici come prima, amici+di prima

P.S. Io te lo dico con tutto me stesso e per esperienza personale: con i tarocchi meglio non cazzeggiare: non sono un gioco.

Messaggi insinuanti

Capto un po’ di mosceria in giro. Allora oggi, per tirarvi su il morale, vi faccio una specie di quiz psicologico…

Riuscite e scovare il messaggio insinuante presente in queste tre immagini? Cosa hanno in comune? A che parola si riferiscono?

La prima, come vedete, rappresenta dei grossi frutti maturi…

Nella seconda c’è un uomo con i baffi…

Nella terza compare una specie di nastro colorato…

Prima di fornire la soluzione vorrei che vi impegnaste a risolvere il quiz!

😉

COMPLOTTO !

Mi trovo spesso (sempre più spesso) a leggere interessanti ed articolati ragionamenti che mirano ad inquadrare le vicende di questi tempi in una ampia cornice di cause, concause e relazioni. Alcuni sono a mio avviso una marea di cazzate, altri hanno una loro logica, certi sono oggettivamente ineccepibili, ma tutti hanno in comune la caratteristica di tentare di spiegare le cose a posteriori, pescando in tutto lo scibile umano e non, mettendo insieme fatti, dati e concetti che per loro stessa natura sono incompatibili.

Si tratta delle famose “Teorie del Complotto“: la denominazione spesso è usata in modo denigratorio, “complottista” e “terrapiattista” sono ormai diventati sinonimi paragonabili ad insulti, e comunque tutti questi termini servono a liquidare con un sorrisetto di superiorità alla D’Alema ogni esercizio mentale che avrebbe l’intenzione di far riflettere chi non vuole o non ci riesce.

Adesso voi direte “sti cazzi”, ma ci tengo a dire che la mia posizione nei confronti di questo fenomeno è stranamente critica. Molto critica (spiego poi perchè).

Da un lato ritengo che ogni studio, ogni approfondimento, anche ogni cazzata inventata apposta pur di far muovere il cervello (cosa che troppa gente non fa) e cercare di ragionare al di là delle stronzate preconfezionate che ci spacciano per verità assolute sia esercizio degno di attenzione e rispetto. Per questo sono da sempre disposto ad ascoltare (e discuterci se è il caso) chiunque porti avanti una teoria, anche la più “strampalata” a giudizio del pensare comune. Questo perchè ritengo che ci sia sempre e comunque da imparare qualcosa, anche dalle menti considerate più strane, anche e soprattutto da quelli che vengono bollati sbrigativamente come “matti“. Tante volte hanno dato del “matto” anche a me, e quanto me ne è fregato ?

Dall’ altro (e qui arriva la critica), penso che qualsiasi “complottista“, anche il più arguto, faccia sempre un errore di valutazione. E più individua l’origine dei “piani occulti” in specifici soggetti, maggiore è l’errore. In altre parole, se uno mi dice che tutta la cazzata della pandemia è stata progettata a tavolino da dieci megaricconi e quaranta massoni, io non posso fare a meno di pensare che (per quanto mi presenti centinaia di “prove”) questa persona stia erroneamente sopravvalutando quei dieci megaricconi e quei quaranta massoni.

In senso assoluto, la vedo così: le cose “accadono”. E basta. Semplicemente accadono: il complotto semmai arriva dopo, quindi non è più un complotto. E’ solo che c’è gente che è più sveglia, più allenata ed ha più mezzi per approfittare di ciò che accade… e sistematicamente, da che mondo è mondo, lo fa.

Come si applica questa cosa (ad esempio) alla famigerata “pandemia” ?

Volete sapere la mia versione ? Frega un cazzo a qualcuno ? Nel caso, eccola:

Parto da uno ed un solo semplice assunto (che se non vi torna crolla tutto, quindi potete chiudere qua e tornare a quello che stavate facendo): il virus SARS-COV2, causa della patologia chiamata COVID-19 è un virus influenzale, ultimo rampollo in ordine di nascita di una famiglia già nota, con aspetti all’ epoca del suo esordio non completamente studiati.

A mio avviso non si tratta di un esperimento, non è un prodotto di ingegneria biologica, non esce da nessun laboratorio di guerra batteriologica. E’ una cazzo di influenza. L’ evoluzione, la mutazione l’ ultima versione aggiornata di un’ influenza.

Nessuno l’ha progettato, nessuno l’ha diffuso ad arte per il Mondo, nessuno è stato lì con la provetta in mano e lo sguardo maligno a fare “Ahahahahahhh… il mondo è mioooo” !

Come tutte le cose che accadono (vedi sopra) è semplicemente accaduto. Nessun complotto, nessun mistero.

Poi, e solo poi, è arrivato qualcuno (parecchi “qualcuno“) che ha detto invece: “wow, che cazzo di occasione ! Come possiamo sfruttarla al meglio” ? E da qui – solo da qui in poi – possiamo semmai parlare di complotto. Ma un complotto a posteriori non è più un complotto: si chiama “opportunismo“, ed ognuno lo pratica come può e come è capace.

Questo spiega per esempio perchè nelle varie parti del mondo le azioni intraprese ed i risultati ottenuti siano stati così diversi e a volte così in evidente contrasto: paesi dove sembra che il covid non si sia nemmeno affacciato, paesi dove hanno chiuso tutto e sono morti in tanti, paesi dove non hanno chiuso un cazzo e sono morti in pochi, paesi dove non c’è stato nessun rapporto logico o proporzionale fra i “vaccini”, i “contagi”, i “decessi”… in altri termini ‘sto cazzo di covid ha funzionato in maniera diversa a seconda di come e quanto le singole nazioni (o gli insiemi di nazioni) hanno ritenuto di “approfittarsene” o meno. E anche di quanto le rispettive popolazioni (o fasce di popolazione) si siano dimostrate disposte o meno ad “abboccare” a tutto quello che gli veniva detto.

Mi piange il cuore a dirlo, però in questo senso noi Italiani mi sa che abbiamo vinto il primo premio. Siamo sul gradino più alto del podio in varie specialità (ne elenco solo alcune, se volete aggiungerne altre c’è spazio):

  1. Siamo stati la “lepre” di tutta la corsa, primo paese al mondo a lanciare l’allarme e cominciare a correre (contro il muro). Tutti gli altri appresso, a vedere se riuscivano a fare peggio di noi, e non ce l’hanno fatta.
  2. Siamo – credo – il paese dove il rapporto fra decessi (veri o presunti) e le cure (preventive e/o successive) è il più sbilanciato a favore dei decessi, con riguardo all’ entità della popolazione
  3. Siamo in assoluto il paese (in tutto il cazzo di mondo) dove sono state applicate il maggior numero di restrizioni, coprendo tutta la scala dell’ assurdo, dal “quasi ragionevole” al “ma che sei matto“. E dove tuttora queste restrizioni esistono e resistono.
  4. Siamo sicuramente il paese al mondo che ne uscirà più di ogni altro con le pezze al culo. E comunque quello che da tutta questa storia ha “guadagnato” di meno in assoluto.

Qui tutti hanno fatto i loro impiccetti, chi poteva si è sistemato i cazzetti suoi, chi è stato scaltro si è imbertato un bel mucchio di soldini… dal punto di vista politico – nonostante si tratti di una massa di imbecilli – tutti questi maledetti sono riusciti a mantenere il culo sulla poltroncina in barba alle più elementari leggi dell’ opportunità che se non fosse stato per il covid li avrebbero trascinati nel fango e nell’ oblio già da due anni. Ricordo a tal proposito che ancora abbiamo Speranza alla Salute e Di Maio agli Esteri. Oltre che Draghi alla guida di tutto il Cucuzzaro. Se non fosse per il covid, starebbero ancora lì ? Io non credo. (E non mi fate li discorso “tanto chissà chi c’era“, perchè anche solo per la più basica legge della probabilità difficilmente poteva andare peggio).

L’ Uomo, da quando esiste, ha sempre cercato (a tutti i livelli, anche ai più alti ed illuminati) di dare una spiegazione ai fenomeni che sembravano non averne, ed ha sempre finito per cercare ed individuare un “responsabile“: più i fenomeni erano imponenti, più il responsabile doveva essere importante, inarrivabile, intoccabile. Le religioni sono un esempio quasi scontato. Per alcuni questo è motivo di conforto: pensare che una disgrazia è accaduta perchè “è la volontà di Dio” è certo di grande aiuto nel superarla ed elaborarla. Per chi prova amore e ripone in Dio la sua fede, naturalmente. Arrivare quindi a dimostrare che una “pandemia” sia stata volontà di Soros, di Billgates, dei cinesi, del Mago Zurlì, della Yakuza o della Suzuki cos’è, se non fare un enorme errore di sopravvalutazione e dirigere il proprio (giustificato) odio verso qualcuno che alla fine è più intoccabile di Dio stesso (e che nemmeno amiamo) ?

Anche dire che i singoli attorucoli di questa commedia (prendiamo ad esempio Draghi la merda o Conte il ritardato, tenendoci in ambito nazionale) non sono altro che pedine nelle mani di questi (rullo di tamburi, please)… “Poteri forti“, non equivale forse a deresponsabilizzarli ?

E, in caduta, a deresponsabilizzare noi, noi singoli, ultime ruote del carro che abbiamo tutti (nessuno escluso, nemmeno io), una volta salvati alla bell’ e meglio i nostri personalissimi per quanto sacrosanti cazzi, lasciato che tutto ciò accadesse ?

Guardiamo la luna perchè sta lassù, non ci arriviamo, non riusciamo a toccarla e non la capiamo, ci “conviene” guardarla… è più comodo. Invece molte volte sarebbe più opportuno concentrarci sul dito. Perchè la luna sta ferma lì, mentre il dito gira gira è facile che ce lo ritroviamo in culo. Non so voi, ma io ancora me lo sento.

Non Aprite Questo Post

Dico davvero.

Oggi (sempre senza somatizzare, tranquilla Liza) mi girano le palle a 1.000, da fuori sono calmo e tranquillo ma sono veramente ed intimamente incazzato. Ultimamente mi sono tenuto parecchio per quanto riguarda il turpiloquio e soprattutto la blasfemia, ma oggi non è giornata.

Premesso questo, ed atteso che in fondo non scriverò niente di particolarmente nuovo od interessante, vi prego di non procedere oltre nella lettura (rispolvero a questo fine il tag “more” di WP), perchè più avanti nel post non solo scriverò cose inutili ma le scriverò infarcite di tante e tali volgarità che la lettura potrebbe urtare i più sensibili tra voi, e la cosa mi dispiacerebbe.

Quindi davvero, se ritenete che non sia il caso, non andate oltre. Prometto che a breve posto qualcosa di più carino, ma oggi va così.

Continua a leggere Non Aprite Questo Post