Posts contrassegnato dai tag ‘travaglio’

Ci risiamo. Again and again. Allora qui o sono grullo io o c’ è davvero qualcosa che non va.

Di questa storia del “concorso esterno in associazione per delinquere di stampo mafiosone avevo già parlato tempo fa, ma alla luce di quanto accaduto ieri (la “nuova” condanna di Dell’ Utri), e con un occhio anche alle parole del neoPresidente del Senato difesosi (devo dire sorprendentemente bene) ieri dalle nuove cazzate del Travaglio Nazionale, mi sa che dobbiamo tornarci su.

A me, adesso, qui ed ora, qualche illuminato giurista deve spiegare per filo e per segno questa cosa:

se come si dice in giro (e come mi sembra che sia, fino a prova contraria) (altro…)

Grazie, Beppe !

Pubblicato: 08/03/2013 da 2010fugadapolis in Generale
Tag:, , , , ,

Per adesso è solo la prima, ma intanto Oltre al fatto di avermi tolto dal cazzo Ingroia, Di Pietro, Fini, UDCini vari ed altri ameni personaggi c’è oggi una cosa per cui mi sento di ringraziare Beppe Grillo (che, ricordo, non ho votato ma che avrei votato se non ci fosse stato Berlusconi).

Ieri mi sono trattenuto a guardare Servizio Pubblico ed ho visto il PD, nella persona di Rosy Bindi, fare una apocalittica figura di merda.

Che c’è di nuovo ?

Non certo la figura di merda in se’ (da quando è nato, il PD ne colleziona in quantità industriale), ma il fatto che per la prima volta se ne sono accorti TUTTI, pubblico compreso. E tutti hanno messo su delle facce di circostanza tipo “eh, beh, adesso è davvero troppo. Non ce la facciamo a sostenerti“.

Di fronte alle rimostranze (forse un po’ esaltate) di un sedicente “imprenditore” genovese che rimproverava a lei ad al suo partito di non interessarsi minimamente dei veri problemi della “ggente”, la povera monaca mancata – dopo aver balbettato alcune frasi sconnesse in vecchio politichese tritapalle – non è riuscita a fare altro che ridare la colpa di ogni cosa al solito Berlusconi e a dire che “loro non hanno mai avuto la maggioranza” necessaria a risolvere i problemi.

Gelo in studio.

Lo stesso Santoro se l’è guardata con una faccia da “figlia mia, io ti vorrei tanto aiutare, ma con questa ti sei cacciata troppo nella merda, io ti mollo“.

Se non fosse che mi sta troppo sul cazzo, lei e tutti quelli come lei, mi avrebbe fatto anche un po’ pena.

Boom di ascolti per il nuovo programma di Michele Santoro “Servizio Pubblico” andato in onda su un’inedita multipiattaforma e che si attesterebbe sul 14% di share d’ascolto ottenuto ieri dalla prima puntata. Secondo le prime stime l’ascolto sulle tv (tra emittenti areali e Sky) si è attestato sul 12%, al quale va aggiunto l’ascolto via web, che porterebbe lo share al 14%. Le sole tv locali hanno ottenuto una media di 1.750.000 telespettatori.

Fonte : rainews

Laversione di Banfi rete4  ha riportato una media share  di 2,77%,mentre su la7 Formigli si è fermato intorno al  4,74%

 

 

Più della metà dei giornali di oggi apre in bella evidenza con un nuovo estratto (da nuovissime intercettazioni procurate dai nostri scoppiettanti magistrati che ne sanno una più del diavolo) di una conversazione del Silvio nazionale, in cui – fra le altre cose – esso appella questo Paese come “paese di merda”, dal quale auspica un suo veloce commiato.

Poste tutte le attenuanti del caso (uno per telefono in una notte di mezza estate dice un po’ quello che cazzo gli pare), premesso però che a me (come sapete bene) da’ molto fastidio quando qualcuno chiama “paese di merda” la mia Italia, mi sono meravigliato delle reazioni a questa particolare faccenda. Molto meravigliato.

Mannaggia la sacrasindone, sono anni che sento e leggo gente che sputa sull’Italia… primi fra tutti gli stessi giornalai (uno a caso ? Manco a dirlo) che oggi tanto si sperticano per “indignarsi” di quest’ultima uscita (invero infelice, ma come dargli torto ?). Adesso lo dice Berlusconi e non va bene ?

Bravi, bravi… bella coerenza del cazzo.

La notizia di oggi è che nei meandri della legge so un cazzo come si chiama che è stata mandata al Quirinale ci sono alcune righe (definite “micidiali”) che a detta di tutti i giornalai e delle SoreMarie del cazzo che aprono bocca e gli danno fiato, sarebbero volte a “salvare” Berlusconi & Co. dalla prossima sentenza d’appello relativa al caso Mondadori.

Ricordiamo che in primo grado, in merito a quest’affare, l’ex-Fininvest è stata condannata a pagare alla CIR di (indovina chi ?) De Benedetti un risarcimento di 750 milioni di Euro.

E mecojoni ! Mecojoni ar cazzo, oserei dire.

Ma andiamo un po’ a vedere di cosa si tratta veramente.

Il codice di procedura civile, fino ad oggi stabilisce che (altro…)