Posts contrassegnato dai tag ‘vendola’

Ha fatto scalpore, giusto ieri, uno “scoop” del Corriere che rovistando fra le immagini dei festeggiamenti per la rielezione a sindaco di Taranto del candidato SEL (Tale Ippazio Stefàno, detto Ezio), ha “scoperto” che il medesimo gira con una pistola infilata nella cintura dei pantaloni.

A occhio e croce (da quel che sono riuscito a vedere) trattasi di revolver in .38 Special a canna corta (2″1/2) con finitura inox lucida e guanciole in gomma aftermarket Pachmayr. Potrebbe essere (ma la forma del cane lascia dubbi a meno che non sia stato limato) una Smith & Wesson modello 36 oppure una Colt Detective Special. Le dimensioni potrebbero essere dirimenti in merito, dato che la Colt porta una cartuccia in più rispetto alla S&W, quindi ha un tamburo più largo. Ma dalle foto le proporzioni mi ingannano, quindi non riesco ad essere sicuro. Vabbè, sti cazzi, fine della nota tecnica, torniamo al post.

Onestamente, io non ho capito dove cazzo stia il problema. (altro…)

OK, adesso sono davvero curioso.

Alea iacta est: se tutto va come deve andare saremo chiamati presto alle urne (qualsiasi altra possibilità – tipo “governi tecnici” o vaccate simili – mi costringerà ad immolarmi in un attentato suicida a Montecitorio), per decidere chi mettere a capo di questo bellissimo paese con popolo di merda.

Ci sono due possibilità, ovviamente… o rivince il PdL (Alfano ? Letta ? Berlusconi ?), nel qual caso mi massacro di pippe per 72 ore consecutive e (altro…)

Una vendola che gira

Pubblicato: 17/02/2011 da marchettino73 in Generale
Tag:,

“Io non ho nulla contro Vendola, semplicemente non mi va di essere stato preso in giro (non sara’ purtroppo l’ultima volta)”. Sul suo blog Beppe Grillo attacca il leader di sinistra ecologia liberta’ Nichi Vendola, reo di aver fatto “promesse sull’acqua pubblica” che non ha mantenuto.

“Prima delle elezioni regionali del 2010 Vendola chiese il sostegno del MoVimento 5 Stelle in un video. Mi telefono’. Fece delle promesse puntuali sull’acqua pubblica. Dopo quasi un anno la gestione dell’acqua e’ ancora privata, gestita da una SpA. Le scuse stanno a zero e con il suo linguaggio tra il pretesco e il barocco, talvolta supercazzolaro, Nichi nega per ammettere e ammette per negare. Ti culla, ti ipnotizza con la soavita’ del nulla. Puo’ dire qualunque cosa e uscirne vivo come una salamandra”. Non solo, insiste Grillo: “Puo’ fare inceneritori insieme alla Marcegaglia, oggi tre, domani cinque e dopodomani chissa’. Puo’ paragonare la sua Regione alla virtuosa California mentre la percentuale di raccolta differenziata in Puglia a tutto il 2010 e’ del 15,3%, in Campania a livello regionale, per fare un esempio e’ oltre il 25% con 160 Comuni che riciclano oltre il 50%. Puo’ destinare 120 milioni di euro di denaro pubblico della Regione Puglia alla fondazione San Raffaele Mediterraneo che vede socio Don Luigi Maria Verze’, padre spirituale di Berlusconi”. Insomma, “ci sono tre tipi di persone. Chi fa i fatti e non lo dice. Chi fa i fatti e lo dice. Chi dice e si fa i fatti suoi. Vendola appartiene alla terza categoria”.

Che stile.

Pubblicato: 14/02/2011 da marchettino73 in Generale
Tag:,

Uno scatto che ritrae il leader di Sel in spiaggia con due amici sul quotidiano berlusconiano.
Il lunedì comincia con le belle notizie per il Giornale di Alessandro Sallusti: il quotidiano pubblica una foto di Nichi Vendola nudo abbracciato a due amici in una spiaggia con il titolo “Ecco il leader nudo (e in luogo pubblico”, chiamando lo scatto “foto scandalo”),e informando nella didascalia che è stata fatta al campo nudisti di Capo Rizzuto nel 1979.

In un campo nudista come ci si va,con un cappotto in lana cachemire?

Ahhahahahahahahhahahahahahahaha
hahahahahahahahahahahahahahahaha

SE GLI SCEMI VOLASSERO,A QUELLI DEL GIORNALE GLI DAREBBERO DA MANGIÀ CON LA STRÓMBOLA

P.S.:la “strómbola”,in dialetto pisano,è la fionda 🙂

VENDOLA MA PARLI COME BADI.

Pubblicato: 14/01/2011 da marchettino73 in Generale
Tag:,

La sinistra deve mescolare l’anelito della democrazia con la carne della cronaca, contrastando in nuce non solo gli enigmi convalescenziari, ma anche la brutalità contro i corpi concomitanti che è implicita nella decriptazione dei fisiocrati: è una fertilizzazione cinematica del limite del revisionismo, perché dentro il recinto della limitabilità non esiste una risposta mutazionale

La sinistra deve combinare l’afflato della fratellanza con la carne della memoria, combattendo in utroque iure non solo i sinallagmi unanimitari, ma anche la ferocia contro i corpi comuni che è connessa con la decriptazione dei plutocrati: è una trasfigurazione cinematica del limite del revisionismo, perché dentro il recinto della limitabilità non esiste una risposta discrezionale.

L’ho notato solo io o anche voi vi siete grattati la testa dopo un discorso di questo tizio?Qui ci vuole i sottotitoli.
Vendola,quando parli non si capisce un cazzo.Se questo è il leader che deve infiammare le masse contro lo strapotere di questi politichetti del cazzo,stanno freschi.
Col cazzo che vincono……